Alessandro Preziosi: “Le donne sono il sale della vita”

0
110

Alessandro Preziosi ha rilasciato una piacevole intervista al settimanale chi, affrontando il tema dei suoi amori, a cuore aperto. Raccontando di non voler piacere, addirittura: “Da qualcuno sono stato definito un ‘piacione’, appellativo che non amo: io non voglio piacere, non sono un seduttore” . Ricordiamo che Alessandro Ha due figli: Andrea Eduardo (1995) nato dalla relazione con Rossella Zito, e Elena (2006) dalla relazione con Vittoria Puccini.

Riaffiorano i ricordi di quando Alessandro andava a scuola. I suoi genitori, da sempre, volevano che facesse l’avvocato. Si diploma presso il Liceo classico Umberto I di Napoli. Nel 1998 si laurea in Giurisprudenza, con il massimo dei voti, presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. In seguito, lavora come assistente di Diritto tributario presso l’Università degli Studi di Salerno. Lui già sognava di fare l’attore: “La mia carriera scolastica al liceo è stata un vero disastro” racconta Alessandro Preziosi al Corriere della Sera. “Quasi ogni anno venivo rimandato in qualche materia e, di conseguenza, venivo severamente punito dai miei. La punizione più dura: mentre ero costretto a fare le ripetizioni per sostenere poi l’esame a settembre, non potevo uscire di casa. Ma io trasgredivo.. Le lezioni ovviamente avvenivano d’estate quando tutta la nostra famiglia si trasferiva a Capri. Ve lo immaginate un ragazzetto che, in quel meraviglioso luogo di vacanza, se ne sta chiuso senza poter andare con gli amici a divertirsi? Ebbene: io, nottetempo, mi calavo dalla finestra della mia camera. Però una sera, chi ti incontro per strada? Papà e mamma. Un disastro”. Davvero tanti aneddoti interessanti in questa bella intervista rilasciata al settimanale chi.

https://www.instagram.com/p/CFUy73PqQxm/