Zanardi trasferito all’Ospedale di Padova

0
22

Alex Zanardi era ricoverato ormai da 3 mesi al San Raffaele di Milano, ma per il campione paralimpico è stato ritenuto necessario un trasferimento all’Ospedale di Padova. Il paziente, fanno sapere i medici, ha raggiunto una situazione clinica di stabilità.

Così spiega in una nota la struttura dove era stato trasferito lo scorso 24 luglio. “Il paziente – spiegano dall’ospedale milanese – ha raggiunto una condizione fisica e neurologica di generale stabilità che ha consentito il trasferimento ad altra struttura ospedaliera dotata di tutte le specialità cliniche necessarie e il conseguente avvicinamento al domicilio familiare”

E’ una battaglia silenziosa quella che Alex Zanardi sta combattendo, partita dall’ospedale di Siena passando per l’ospedale San Raffaele di Milano e arrivata a Padova a più di 100 giorni dall’incidente. Il campione amato dagli italiani e ritenuto un simbolo di tenacia e amore per lo sport, dopo l’incidente con la sua handbike su una strada provinciale in provincia di Siena, è approdato all’ospedale San Raffaele di Milano il 24 luglio scorso. Un mese fa ha compiuto 54 anni ed è stato per lui un compleanno ‘blindato’. Troppi i pericoli dal mondo fuori, con i contagi da Sars-CoV-2 che si stanno impennando.

Nel periodo trascorso nell’Irccs milanese, Zanardi ha subito 6 interventi in tutto, anche di ricostruzione cranio-facciale. Non sarebbe più in terapia intensiva, ma in un letto attrezzato per fare anche riabilitazione. Un quadro clinico molto difficile ma che tutta Italia aspetta con ansia di poter vedere migliorare.

Le sue condizioni sono in lento, ma progressivo miglioramento. La riabilitazione che sta affrontando è soprattutto cognitiva. E sta dando frutti: nelle scorse settimane ha dato qualche segno di interazione con gli occhi. Lo sportivo viene sottoposto in particolare a stimoli audiovisivi: voci e suoni familiari, per riportarlo fra le braccia di chi gli vuole bene e fa il tifo per lui.