Lory Del Santo, ecco perché non si è sposata

0
30

La attrice, regista e showgirl si è raccontata ad “oggi è un altro giorno”, contenitore pomeridiano di Rai 1. “La felicità è un optional. E’ una questione di punti di vista. Se guardi una cosa da un punto di vista sei felice mentre se guardi la stessa cosa da un altro punto di vista, sei la persona più triste al mondo. La vita è un film, ma nonostante tutto bisogna trovare quei pochi spiccioli che ti permettono di giocare fino all’ultimo”, ha dichiarato durante l’intervista rilasciata a Serena Bortone nel programma di Raiuno.

Una vita sentimentale turbolenta quella di Lory, funestata da due gravi perdite. Quella del figlio Conor Loren Clapton, nato il 21 agosto 1986 ma tragicamente morto il 20 marzo 1991, cadendo dal 53º piano del grattacielo Galeria di New York; il bimbo precipitò nel vuoto sotto gli occhi increduli della tata, che lo vide attraversare una porta-finestra lasciata sbadatamente aperta da un addetto alle pulizie dell’edificio, e quella del terzo figlio Loren, nato dall’unione con un uomo di cui non ha mai rivelato l’identità, morto suicida negli Stati Uniti nel 2018. Loren soffriva di anedonia, presumibilmente correlata a un disturbo dissociativo di identità o a un possibile disturbo schizoide di personalità.

https://www.instagram.com/p/CFrPINXp4us/

Parlando delle sue precedenti relazioni e di quando decise di trasferirsi in una grande città per rincorrere i propri sogni ha poi detto: “A Verona ho trovato il mio pigmalione che era sposato e con figli ed era un gentiluomo. Non mi ha mai sfiorata con un dito e voglio dire che esistono anche gentiluomini nella vita”. Sul matrimonio, la Del Santo ha tagliato corto: “A volte penso che avrei dovuto sposarmi, ma amo la libertà e non amo vivere in una gabbia d’oro solo per dire che è d’oro. Vivere in una prigione per soldi è una vita poco onorevole”, ha concluso.