Marylin Manson, continuano le accuse di violenza

0
66

Negli stati uniti si sta scatenando una vera e propria caccia all’uomo nei confronti di Marylin Manson, popolare rockstar ora nell’occhio del ciclone per presunti abusi da parte sue ad amici e fidanzate.

Il 1º febbraio 2021, l’ex compagna e fidanzata Evan Rachel Wood ha accusato Manson di abusi. Scrivendo su Instagram, in una dichiarazione che è stata pubblicizzata da Vanity Fair prima di essere resa pubblica, ha detto in parte, “ha iniziato ad adescarmi quando ero un adolescente e mi ha terribilmente abusato per anni”. In seguito alle accuse di Wood, altre nove donne hanno parlato contro Manson, una delle quali ha affermato di vantarsi di aver ucciso gli animali domestici di ex amanti. L’ex assistente personale Dan Cleary ha detto di aver visto abusi fisici e psicologici e che coloro che lavoravano con Manson avevano paura di parlare per paura di perdere il lavoro.

Manson è stato anche mollato dall’etichetta discografica Loma Vista Recordings lo stesso giorno. Loma Vista ha rilasciato una dichiarazione che ha detto che avrebbero “cessato di promuovere ulteriormente il suo attuale album con effetto immediato. A causa di questi sviluppi riguardanti, abbiamo anche deciso di non lavorare [sic] con Marilyn Manson su alcun progetti futuro”. Per il momento lui non sembra voler retrocedere, si sta concentrando infatti nel rimandare al mittente tutte le accuse, bollandole come “Orribili distorsioni della realtà”.

Il 2 febbraio 2021, la Creative Artists Agency ha annunciato che non avrebbe più rappresentato Manson, e la senatrice dello stato della California Susan Rubio ha scritto una lettera all’FBI chiedendo un’indagine sulle accuse di abusi. Manson è stato inoltre rimosso dai futuri episodi delle serie TV American Gods e Creepshow, in cui avrebbe dovuto apparire. Il 5 febbraio 2021, il manager storico di Manson da oltre 25 anni lo ha lasciato come cliente.