Rita Dalla Chiesa in estasi: “Non lo facevo da un anno e mezzo”

0
769

Con le prime riaperture dopo la fase acuta dell’emergenza Covid anche Rita Dalla Chiesa, come tutti o quasi gli italiani, ha potuto rivedere i suoi cari. 

Rita dalla Chiesa catcalling

Chi conosce Rita Dalla Chiesa sa quanto l’ex conduttrice di Forum sia legata alla sua famiglia. Il loro è un rapporto da sempre fortissimo, nonostante la distanza fisica e le vite diverse che conducono. Con l’emergenza Covid, però, le restrizioni sugli spostamento e la conseguente limitazione – o assenza tout court – dei contatti si è fatta sentire.

Rita Dalla Chiesa al settimo cielo con la sua famiglia

“Un nonno e la sua nipotina. Finalmente un giorno di felicità, per me, dopo un anno e mezzo che non li vedevo”: così scrive Rita Dalla Chiesa nell’ultimo post sul suo profilo Instagram. Lo scatto non mostra volti in primo piano, ma si intravede il profilo di Nando che tiene in braccio sua nipote, la figlia di Dora. Quindi la cosa di hashtag: “#lamiafamiglia #soloamore #milano @nando.dallachiesa @doradallachiesa @emiliacestelli @carlorocker“.

Leggi anche –> Rita Dalla Chiesa, l’attacco ad Alessandro Gassman: parole molto forti

A cementare il rapporto tra Rita e Nando Dalla Chiesa, che da bambini si sono ritrovati a vivere per molti anni in una caserma di Milano, è stata anche la tragica morte del loro papà, il Generale Dalla Chiesa, con tutto quel che ha comportato. E fu proprio il loro padre a chiedere a entrambi in una lettera, poco prima di morire, di volersi sempre bene. Nando ha ricordato tempo fa: “È una raccomandazione che ci aveva fatto mio padre, ‘vogliatevi sempre il bene di ora’, ma per noi era istintivo stare insieme”.

Leggi anche –> Rita Dalla Chiesa choc sul catcalling: “Mi farebbe piacere”

Rita e suo fratello hanno una chat di famiglia dove si sentono anche 20-30 volte al giorno, qualunque cosa succeda: così è come se stessero sempre insieme, anche con i nipoti. “Abbiamo un rapporto talmente forte – ha dichiarato lei stessa tempo fa – che ormai questo anno di vita che ci hanno tolto, perché è un anno che non vado a trovarli, mi stanno togliendo visceralmente un pezzo di cuore, di me, però lo faccio volentieri, come mio padre, per il Paese”. Ora finalmente l’attesa è finita.