Cashback, squalifiche in vista: chi rischia di perdere tutto

0
794

Cashback, tra meno di due mesi scadrà il primo semestre che dà diritto al rimborso: non tutti, però, riceveranno quello che hanno accumulato

Cashback -foto yeslife

Il 30 giugno 2021 si chiuderà il primo concorso che prevede il super cashback, il premio che, oltre a rimborsare il 10% delle spese effettuate con carta digitale, regala 1500 euro ai primi 100mila nella classifica delle transazioni. Mancano, quindi, sei settimane alla fine del primo concorso. Sono, però, attese sorprese per i cosiddetti furbetti del cashback. Il Ministero dell’economia sta studiando modalità per penalizzare coloro che spezzettano le transazioni ai fini della classifica del super cashback. Si parla di una lista nera di partecipanti che hanno suddiviso in maniera palese le transazioni, come al caso di coloro che hanno effettuato rifornimento di carburante in tanti piccoli importi, in certi casi anche consecutivi.

Super cashback, in arrivo la lista nera

In arrivo squalifiche, quindi, con la classifica che potrebbe cambiare notevolmente. I concorrenti in gioco per il super cashback sono circa 800mila. Sono pari al 10% di coloro che si sono registrati al programma, oltre 8 milioni di cittadini. La presunta lista nera del Ministero cambierebbe la classifica stravolgendo il concorso. Intanto è stato chiarito dal regolamento cosa accade in caso di parità di transazioni. In una delle faq presenti sul sito ufficiale si legge: “A parità di numero di transazioni valide al termine di ciascun periodo, avrà la priorità chi ha effettuato l’ultima transazione valida prima degli altri partecipanti“.

Leggi anche > Cashback, cosa accade a parità di transazioni

Per quanto riguarda la quota per aggiudicarsi il super cashback, potrebbero bastare tra le 450 e le 500 transazioni per rientrare nei primi centomila partecipanti al programma. La proiezione, però, è abbastanza aleatoria visto che più si fa avanti e più cresce in proporzione, il numero di transazioni necessarie per aggiudicarsi il super premio.

Leggi anche > Arbitri nella bufera, il sindaco denuncia