Bambina morta, il corpo emerso dal mare: sorellina e padre irreperibili

0
741

L’uomo è ricercato per l’omicidio della figlia, con la bambina morta probabilmente da più di un mese. Si teme anche per l’altra figlia.

La bambina morta con la sorellina ed il padre
La bambina morta con la sorellina ed il padre Foto dal web

La bambina morta ed il cui corpo è stato recuperato in mare aveva subito un vero e proprio rapimento assieme alla sorellina. Purtroppo è una tragedia che potrebbe arricchirsi di ulteriori risvolti drammatici, quella che ha scosso le Isole Canarie e la Spagna.

Leggi anche –> Crisanti furioso dopo la morte di Camilla: “Questa è la Repubblica delle banane?”

Responsabile di questo evento drammatico è il padre delle bimbe, Anna ed Olivia, che avevano 2 e 6 anni. La bambina morta è per l’appunto quella più grande, il cui cadavere si trovava nelle acque del Mar Mediterraneo ad una profondità di mille chilometri.

L’uomo ha agito così per ripicca contro la madre delle piccole che lo aveva lasciato. Sulle prime si pensava ad una fuga in Africa oppure in America del Sud. Invece il ritrovamento della bambina morta lascia presagire il peggio per l’altra figlia.

La vittima era avvolta in un sacco di plastica legato all’ancora della barca del padre. Il rapimento messo in atto dal 37enne Tomas Gimeno è avvenuto il 27 aprile scorso, quando lui era uscito per una gita in mare con le figliolette.

Leggi anche –> Incidente stradale pauroso, coinvolti 3 camion: è tragedia

Bambina morta, l’altra sorella ed il padre sono irreperibili

Poi però alla sera non le ha ricondotte a casa dalla madre, e quest’ultima ha fatto scattare l’allarme. Tra l’altro l’ex compagno l’aveva telefonata dicendole che non avrebbe mai più rivisto le figlie.

Leggi anche –> Camilla Canepa morta a 18 anni: vaccinata con AstraZeneca

Già all’indomani le forze dell’ordine aveva individuato la barca, notando delle tracce di sangue a bordo che appartenevano a lui. Per la verità manca ancora la conferma ufficiale su chi sia il corpicino ripescato dal mare.

Ma la barca è proprio quella di Gimeno e la fisionomia di quei resti lasciano pochi o nessun dubbio. L’esame autoptico ordinato dalla magistratura locale non farà altro che legittimare quel che ormai tutti credono.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

E cioè che quella è la povera Olivia. Si spera che almeno Anna possa essere stata risparmiata, ma non si sa che fine abbiano fatto sia lei che il padre, attualmente ricercato con diversi capi di imputazione sul capo.

Foto dal web