mercoledì, Novembre 30, 2022

C come Coachella: come nasce l’evento musicale più atteso dell’anno

Finalmente è iniziato il Coachella, uno degli eventi musicali e fashion più attesi dell’anno: ma come nasce e qual è la sua storia?

Non appena vengono varcate le soglie di Aprile, gli americani iniziano a sentirsi in vero fermento: nelle ultime settimane del mese infatti prenderà vita il Coachella, quest’anno iniziato ufficialmente il 14 e che proseguirà sino al 24. Un evento musicale che abbraccia stili, generi diversi, accomunando tantissime persone apparentemente così lontane, eppure legate da un unico filo conduttore: l’amore per la musica e per l’arte.

storia coachella
Credits_canva

Un evento che tuttavia non è così nuovo come pensiamo, difatti ha circa vent’anni alle spalle e se ne prospettano molti, molti altri. Durante il Coachella possiamo trovare in questi chilometrici spazi verdi quasi deserti milioni di persone a volteggiare a suon di rock, hip hop oppure musica Indie, tra cui alcune personalità decisamente di spicco come Rihanna, Bella Hadid, Beyoncé, Harry Styles, Billie Eilish e molti altri. Un evento davvero pensato a tutti. Ma come nasce il Coachella e qua è la sua incredibile storia? Scopriamola insieme!

La storia del Coachella è incredibile: qui moda, musica e arte diventano un’unica accezione

Un evento fatto principalmente per tutti, in cui vige solo una regola: divertirsi. La totale libertà del dress code ha reso il Coachella difatti non solo un evento musicale, ma anche fashion addicted poiché in questo spazio di verde e di primavera, milioni di influencer colgono l’occasione per sfoggiare look, sponsorizzazioni e tanto altro. Insomma, un evento con la E maiuscola e che di anno in anno porta sorrisi e allegria. Ma come nasce?

come nasce coachella
Credits_canva

Come vi anticipavamo pocanzi, il Coachella prende vita circa vent’anni fa grazie a Paul Torrett: un giovanissimo promoter all’epoca riuscì ad organizzare il concerto dei Pearl Jam, che in quegli anni tra i gruppi musicali più ascoltati e in vetta alle classifiche, ma non fu un concerto come tanti altri. Difatti Paul scelse di farli esibire in un ampio spazio desertico nella zona di Indio, in California. Vedendo lo star bene della gente, decise nel 1999, qualche anno dopo, di fondare un primo stato embrionale del Coachella, dal nome The City of Eternal Sunshine.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Coachella (@coachella)

Si sa, dagli errori e dalle cose negative spesso nascono quelle più belle ed importanti, difatti quell’evento fu un disastro completo dal punto di vista economico, con uno sborso di denaro notevole. Tuttavia al livello organizzativo fu un successo clamoroso: Paul riuscì a radunare in Indio più di 50 mila persona, permettendogli di vincere persino il premio come miglior evento all’aperto degli Stati Uniti. Sarà la società AEG, cui adesso Paul ne è direttore, a credere nel potenziale del Coachella, fin quando nel 2001, l’inserimento della musica pop tra le esibizioni scatenò un vero e proprio visibilio. 

Negli anni Paul e la sua società migliorarono sempre più la portata dell’evento, arrivando sino ai giorni nostri con il Coachella, un luogo in cui non solo si canta e si balla, ma ci si esprime tramite il proprio stile personale, fatto di gonne plissé di seta, capelli viola, blu e azzurri, crop top, jeans, stile country, Urban chic e Street style. Il resto della storia lo viviamo ad Aprile, con una primavera freschissima e modaiola e qui sotto potrete godervi la diretta Youtube!

Può interessarti anche