sabato, Giugno 25, 2022

La ‘regola dei contrasti’, è la bussola per i tuoi migliori look dell’estate

Vuoi rendere impeccabile qualsiasi look per quest’estate? Allora affidati alla ‘regola dei contrasti’ e non sbaglierai mai alcun abbinamento!

Ci siamo: possiamo affermare con certezza che ormai il caldo è arrivato, la voglia di andare al mare anche e di conseguenza niente o nessuno potrà più trattenerci. Si termina finalmente il cambio di stagione e si riutilizzano abiti freschissimi, camicette morbide in stile oversize, shorts, minigonne, gonne a campana, crop top smanicati e chi più ne ha più ne metta. Bisogna necessariamente far fronte alle alte temperature e gli outfit prettamente estivi possono essere costruiti con estrema facilità. Soprattutto se seguiremo con attenzione la ‘regola dei contrasti’.

look estate impeccabile
Credits_canva

Tutti noi sappiamo cos’è un contrasto: accostare due colori molto diversi tra loro, con due intensità di luce ben differenti. Uno dei più classici è ad esempio il bianco con il nero, che vede quindi un contrasto netto e definito. Quasi tutti ormai conoscono i piccoli trucchetti di stile che vedono i colori chiari per arrotondare e abbondare, i colori scuri per snellire e contenere. Tuttavia non esiste solo un tipo di contrasto, ma ne troviamo di diversi, i cosiddetti contrasti alti e contrasti bassi. Cosa sono e come possiamo sfruttarli per rendere impeccabile il nostro look? Eccovi qualche fashion tips!

La regola dei contrasti potrà rendere impeccabile il tuo look dell’estate: ecco qualche regola fondamentale

Come dicevamo, la regola dei contrasti non si fonda esclusivamente sull’utilizzo di colori diversi nell’intensità. Ovviamente il grande classico è il bianco e nero, ma possiamo trovare anche il giallo e il viola, il blu profondo con il verde pistacchio. Alla base troviamo la luminosità più alta con quella più scura. Tuttavia non è regola predefinita e di contrasti ne esistono parecchi.

completo estate 2022
Credits_Pinterest

Troviamo solitamente i contrasti alti e i contrasti bassi, che possono più o meno esaltare la nostra bellezza oppure, al contrario, nasconderla e non impreziosirla. Ma come facciamo a scoprirlo? Ovviamente una seduta d’armocromia potrà rivelarci a quale stagione specifica apparteniamo, da cui potremo approfondire meglio la regola dei contrasti. Tuttavia un modo per poterlo capire e di conseguenza rendere sempre speciali i nostri look c’è. Basta focalizzarsi sul colore dei capelli e del viso.

regola dei contrasti
Credits_Pinterest

Se la pelle è molto bianca e luminosa, mentre i capelli risulteranno piuttosto scuri e intensi, quello sarà un contrasto alto. Al contrario, se la pelle segue con dolcezza il colore dei capelli o le sfumature bronzee del viso si allineano con le sfumature dorate dei capelli chiari, quello sarà un contrasto basso. Nonostante esistano poi i suggerimenti specifici per ogni tipo di stagione, in generale possiamo dire che ai toni intermedi stanno molto bene i contrasti bassi, ai toni puri e brillanti, bisogna corrispondere contrasti alti.

abbinamento colori
Credits_Pinterest

Come traduciamo tutto questo nei look di ogni giorno? Molto semplicemente, imparando a riconoscerli: beige e rosa, nero e grigio, giallo e bianco sono tipici contrasti bassi e potremo crearli tramite abbinamenti blusa/gonna o blusa/pantalone, blazer più chiaro e top/camicia più scura. Nel nostro insieme armocromico riusciremo ad essere impeccabili e armoniose. Come contrasti alti invece, i più gettonati sono camicia chiara/gonna scura, abito scuro e accessori luminosi oppure long dress bicolori. Bisogna fare un po’ di pratica e scoprire quali tipologie di contrasto potremo creare per i nostri look. Con qualche esperimento riusciremo a creare fantastiche mise estive, sempre perfette!

 

Può interessarti anche