sabato, Giugno 25, 2022

Mules e sabot: la differenza tra le due scarpe di tendenza della primavera

Mules e sabot sono la tendenza scarpe della primavera 2022, ma quali sono le differenze tra le due scarpe che all’apparenza sono uguali? Scopriamolo!

Le influencer sono sicure: le scarpe della primavera sono le mules. Ma come nasce questo fenomeno?

mules o sabot
Foto da Pinterest (canva)

Sono le scarpe dell’estate: le mules. Formidabili per il passaggio dall’inverno all’estate, quando vogliamo buttar via dalla nostra scarpiera anfibi e stivali per lasciare spazio a infradito e sandali. Loro rappresentano il periodo di mezzo che tanto ci piace e che, purtroppo, dura sempre troppo poco.

Le mules, prendono ispirazione dai sabot, ma non sono proprio la stessa cosa. Sono un’alternativa molto valida, elegante e sempre di tendenza, perfette per le mezze stagioni. Gli stilisti si sono sbizzarriti nel crearle di tutti i tipi e colori, con tacco sottile, squadrato oppure rasoterra.

Mules e sabot: quali sono le differenze?

Le mules sono perfette per ogni donna che vuole sentirsi chic senza rinunciare alla comodità e al tacchetto. Ma come nascono?

vocabolario della moda
Foto da Canva

Sono perfetti da indossare con i jeans, con i pantaloni palazzo, le gonne. Perfette per una serata elegante o per un evento importante. Potremmo indossarle sempre, con vestiti leggeri o con qualsiasi altro perché sono adatta ai look da giorno e da notte. Le più comode e iconiche sono quelle di Zara incrociate, ma ne esistono tantissimi di modelli belli da quelli proposti da brand di lusso come The Attico, Jimmi Choo e Tod’s a quelle più commerciali proposte da Mango, Stradivarius e Shein.

La sottile differenza tra le mules e i sabot riguarda solo la punta. E’ sempre chiusa nel caso dei sabot. Nell’accezione più comune in ogni modo le mules sono semplicemente un modo più glamour di chiamare le scarpe sabot.

Queste scarpe rappresentano una tendenza che si è già diffusa negli anni Novanta e che oggi riemerge con forza. Aperte sul tallone e chiuse avanti rappresentano la classica versione di sabot mentre le mules possono essere anche spuntate. Queste scarpe nascono nel XVI secolo, ma venivano utilizzate come ciabatte da camera e non venivano indossate per l’esterno. A promuovere sono stati gli hippy.

mules
Foto da canva

Quest’anno sono ritornate con forza e si sono imposte con fibbie, volant, in versione western o scamosciata. Comode e belle con fantasie a fiori, con un gioiello sulla punta, con stampe animalier. Sono in ogni modo dei must have che non possiamo proprio fare a meno di avere nel guardaroba!

Può interessarti anche