mercoledì, Novembre 30, 2022

Cambio di stagione per bambini: ecco le 3 regole principali per evitare stress e ansia

Se il cambio di stagione è già fonte di stress per quello degli adulti, figuriamoci per quello dei bambini! Ecco 3 regole per affrontarlo al meglio e senza fatica

Qualcuno starà indugiando, cercando scuse oppure facendo qualsiasi altra cosa pur di non doverlo affrontare, qualcun altro invece per via del meteo instabile di queste settimane avrà portato avanti il lavoro in anticipo: ciò che però risulta un dato di fatto è che il cambio di stagione è ormai una certezza. Bisogna riporre tutti i capi estivi e leggeri al calduccio, salutandoli sino al prossimo anno per dare invece posto ai maglioni, alle felpe, alle giacche e anche a sciarpe, capelli e guanti.

cambio stagione bambini
Credits_canva

Chi vive solo o semplicemente in coppia tuttavia, avrà certamente il lavoro molto più facilitato, ma è il cambio di stagione di tutta la famiglia a rappresentare un vero e proprio incubo. Come se non bastasse, dopo aver fatto il nostro bisogna pensare anche a quello dei bambini! Ma noi di Ciaostyle vogliamo fornirvi una breve ma utile guida, ricca di consigli e trucchetti per evitare stress, ansia e confusione in generale.

Non fatevi prendere dal panico, prendetevi qualche minuto per la lettura di questo articolo e scoprire tutti i migliori segreti sul cambio di stagione per bambini!

Cambio di stagione per bambini: ecco come affrontarlo senza doversi necessariamente stressarsi

Per molti il cambio di stagione è fonte di stress, specialmente se i vestiti sono davvero tanti e bisogna farlo sia per quelli degli adulti, ma anche per i capi dei bambini. Tuttavia, a differenza dei classici capi che indossiamo quotidianamente, quelli dei più piccoli sono maneggevoli e possono garantirci molto più controllo. Ecco perché noi di Ciaostyle abbiamo pensato di regalarvi qualche dritta per evitare lo stress e la fatica. Scopriamo subito insieme qualche chicca di ordine!

cambio stagione segreti
Credits_canva

Prima regola fondamentale: creare un piano d’azione. Sembrerà strano, ma è del tutto inutile svuotare l’armadio senza avere la più pallida idea sul come iniziare. Sediamoci qualche minuto, iniziamo a creare una vera e propria lista di ciò che risulta essenziale per i giorni che stiamo affrontando. Il cambio di stagione non deve essere necessariamente affrontato in un’unica giornata, pertanto possiamo eseguirlo in vari step. In questi giorni, ad esempio, fa piuttosto fresco o sta piovendo a dirotto? Fuoriuscite dall’armadio impermeabili, felpe e tute, indispensabili per i più piccoli. Il resto potrete farlo in un secondo momento.

La seconda regola fondamentale invece è: evitare il cambio di stagione in una camera già disordinata. Non esiste errore peggiore! Mettiamo a posto i giocattoli dei bambini, facciamo spazio nella cameretta magari spazzando e lavando prima il pavimento con un buon olio essenziale, questo ci garantirà maggior tranquillità e ordine mentale. Dopo aver pulito a dovere, piazziamo i vestitini dei bambini sui letti, essendo più piccoli nelle taglie potranno essere poggiati quasi tutti senza problemi, potendo quindi dare uno sguardo generale al guardaroba senza dover accatastare nulla.

Terza e ultima regola fondamentale: dividere i capi in sezioni. Spesso piazziamo tutti i vestiti su letti e cuscini senza un ordine logico, ma dividendoli invece per tipologie avremo decisamente più a fuoco il lavoro da compiere. Quindi creiamo ad esempio in una zona del letto una sezione dedicata ai pantaloni, una a maglioni e felpe, un’altra a sciarpe, cappelli e accessori. Ai piedi del letto potremo invece piazzare tutte le scarpe autunnali e invernali, mentre su una sedia potremo poggiare i pigiamini. In questo modo ve lo garantiamo, sarà tutto molto semplice!

Può interessarti anche