in ,

Patricia Millardet

Patricia Millardet è diventata famosa in Italia con il ruolo di Silvia Conti in “La piovra” al fianco di Michele Placido. È stata un’attrice di grande successo, morta nell’aprile del 2020.

Chi è 

  • Nome: Patricia Millardet
  • Data di nascita: 24 marzo 1957
  • Data di morte: 13 aprile 2020
  • Professione: attrice
  • Luogo di nascita: Mont-de-Marsan

Biografia

Patricia Millardet nasce a Mont-de-Marsan nel 1957, nella regione della Nuova Aquitania. A partire dagli anni ‘80 però vive in Italia, sull’Appia Antica. In seguito si stabilisce definitivamente a Castel Gandolfo. 

Tra i suoi primi lavori, ricordiamo “Il tempo delle mele 2”. In seguito ha ottenuto ruoli in molte fiction televisive. Il successo arriva con “La piovra”, in cui interpreta il magistrato Silvia Conti

Recita in questa fiction dal 1989 fino al 2001 al fianco di Michele Placido, un ruolo il suo che le consente di diventare uno dei volti più noti di quegli anni nel mondo della TV e una tra le attrici in assoluto più amate. Continua per anni a lavorare nel mondo della televisione. Patricia Millardet muore il 13 aprile del 2020, dopo una lunga carriera lastricata di successi. La morte è avvenuta per una crisi cardiaca, presso l’Ospedale San Camillo di Roma.

Lavoro e carriera

Il successo per Patricia Millardet arriva con il ruolo di Silvia Conti ne “La piovra”. Quando le viene chiesto il motivo di tale successo, Patricia afferma: “Veramente non lo so. Penso che Silvia piaccia al pubblico perché è molto morale, pulita, disponibile”. In seguito Patricia riesce anche ad ottenere un ruolo nella fiction di Canale 5 “Il bello delle donne”, altra fiction di grande successo dove interpreta Angelina Brusa.

Ecco la sua filmografia completa: 

  • “La dérobade – Vita e rabbia di una prostituta parigina”, regia di Daniel Duval (1979)
  • “Je vais craquer!!!”, regia di François Leterrier (1980)
  • “Fifty-Fifty”, regia di Pascal Vidal (1981)
  • “Tir groupé”, regia di Jean-Claude Missiaen (1982)
  • “Plus beau que moi, tu meurs”, regia di Philippe Clair (1982)
  • “Il tempo delle mele 2”, regia di Claude Pinoteau (1982)
  • “Mia dolce assassina”, regia di Claude Miller (1983)
  • “Sandy”, regia di Michel Nerval (1983)
  • “Ronde de nuit”, regia di Jean-Claude Missiaen (1984)
  • “P’tit con”, regia di Gérard Lauzier (1984)
  • “Blessure”, regia di Michel Gérard (1985)
  • “Il sole anche di notte”, regia di Paolo e Vittorio Taviani (1990)

Per quanto riguarda invece i lavori televisivi:

  • “L’île de la jeune fille bleue” (1984)
  • “L’heure Simenon” (1987)
  • “Les passions de Céline” (1987)
  • “Il cespuglio delle bacche velenose” (1987)
  • “Assicurazione sulla morte” (1987)
  • “Le chevalier de Pardaillan” (1988)
  • “Série noire” (1986-1988)
  • “La piovra 4” (1989)
  • “Coplan” (1989)
  • “La piovra 5 – Il cuore del problema” (1990)
  • “Errore fatale” (1992)
  • “Hélène e i suoi amici” (1992)
  • “Jo et Milou” (1992)
  • “Amore al cioccolato” (1992)
  • “La piovra 6 – L’ultimo segreto” (1992)
  • “Nero come il cuore” (1994)
  • “L’orma del califfo” (1994)
  • “La piovra 7 – Indagine sulla morte del commissario Cattani” (1995)
  • “Babyraub – Kinder fremder Mächte” (1998)
  • “Un bacio nel buio” – film TV (2000)
  • “La piovra 10” (2001)
  • “Il bello delle donne” (2002-2003)

Vita privata

Patricia Millardet è stata a lungo fidanzata con Gianluca Bardelli, ex di Maria Grazia Cucinotta. Nel 2001 aveva annunciato il loro imminente matrimonio. Ecco le sue parole: “Mi sono arresa: in aprile sposerò il mio fidanzato, Gianluca Bardelli. Le nozze saranno celebrate in alta quota, su un aereo, mentre il jet sorvolerà l’oceano indiano, perché’ prediligo la rotta Roma-Nuova Delhi. ‘A celebrare le nozze sarà il comandante dell’aereo. Ci saranno 14 ore di volo per i tradizionali festeggiamenti: dal pranzo, al taglio della torta, al brindisi con lo champagne. Oltre ai testimoni, gli altri passeggeri del volo saranno esclusivamente amici e parenti”. 

Curiosità 

  • Nel 2002 i giornali raccontano che Patricia Millardet ha tentato il suicidio ingenerando dei barbiturici. Arriva però la smentita da parte della stessa Patricia che racconta che cosa è realmente accaduto: “Non c’è stata malafede ma comunque è stata una storia romanzata. Il produttore della fiction Il bello delle donne, Alberto Tarallo, mi aveva chiesto di dimagrire per interpretare la terza serie invece sono tornata ingrassata di tre chili da una vacanza alle Maldive. E così ho drasticamente scelto di non mangiare niente, lo stomaco si è chiuso, ho bevuto poco, fumato molto e fatto cyclette. Un giorno sono svenuta in casa proprio mentre un amico con cui avevo un appuntamento mi stava venendo a trovare: si è preoccupato, ha chiamato polizia, carabinieri e ambulanza ed è nata la storia del tentato suicidio”. 

Video e voci correlate 

Mauro Mandolini

Lucio Presta