Lutto nel mondo dell’arte, è morto il pittore Luciano Ventrone

0
1344

Il mondo dell’arte piange la scomparsa di uno dei suoi grandi protagonisti: il pittore italiano Luciano Ventrone è venuto a mancare.

Si è spento questa mattina uno dei più grandi pittori italiani del XX secolo: Luciano Ventrone. L’artista si trovava nella sua abitazione a Collelongo (L’Aquila), un rifugio che qualche anno fa aveva deciso di costruire insieme alla moglie. Qui il pittore cercava l’ispirazione per una delle sue creazioni, trovava la serenità e l’equilibrio ideali per portare il suo incessante studio della realtà, della luce e della natura.

Ventrone era rimasto solo in casa, poiché la moglie era rimasta a Roma. Proprio la donna si è preoccupata che gli fosse successo qualcosa quando Luciano non le ha risposto al telefono. Giunta a Collelongo per verificare la sua condizione di salute si è resa conto subito che aveva avuto un malore. Purtroppo l’arrivo dei soccorsi è stato tardivo: i paramedici non hanno potuto fare nulla per salvargli la vita.

Leggi anche ->Bambino morto di cancro a 2 anni: sua madre è una nota giornalista

Chi era Luciano Ventrone

Nato a Roma nel 1942, Luciano Ventrone ha subito sviluppato una passione per l’arte e per la pittura. Concluso il liceo artistico ha frequentato la facoltà di Architettura, ma ha deciso di non concludere il percorso di studio per dedicarsi a tempo pieno ai suoi dipinti. Una scelta coraggiosa ma vincente, il suo talento, infatti, è emerso non solo a livello nazionale ma anche internazionale. Numerosi i critici d’arte che hanno ammirato il suo lavoro e che lo hanno etichettato come “Il Caravaggio del XX secolo“.

Leggi anche ->Gomorra, la verità sull’arresto dell’attore Salvatore Abruzzese: cosa è successo

Il pittore romano aveva colto l’essenza del reale, riuscendo a riprodurre nei suoi quadri figure e nature morte di un realismo senza pari. Il suo segreto era l’utilizzo del colore e della luce. Lui stesso diceva che proprio dal giusto bilanciamento di luce e colore si può donare il giusto spessore ad ogni elemento. La notizia della sua scomparsa è stata commentata in questo modo il governatore dell’Abruzzo: “Un artista di livello internazionale che dell’Abruzzo aveva fatto il suo angolo creativo. Ho il privilegio di lavorare in un ufficio a Palazzo Silone, a L’Aquila, arredato con alcune delle sue opere. Alla famiglia di Ventrone esprimo il cordoglio personale e dell’intera Giunta regionale”.