Sabrina Ferilli, chi è il padre Giuliano: importante uomo politico

0
172

Sabrina Ferilli è una della attrici italiani più conosciute e amate. Suo padre era un importante uomo politico. Scopriamo di più. 

Classe 1964, la Ferilli nasce a Fiano Romano, quartiere dov’è cresciuta con tutta la sua famiglia. Sua madre Ida era una casalinga mentre suo padre Giuliano era un noto esponente politico.

Ad oggi l’attrice continua ad avere un legame molto solido con entrambi i genitori. Lei e il padre sono anche apparsi insieme in televisione. Un duo davvero affiatato che ha saputo conquistare tutti.

Sabrina Ferilli, ecco tutto quello che c’è da sapere su suo padre

Giulio Ferilli è senza dubbio uno dei dirigenti del Patito Comunista Italiano più noti. L’uomo è molto riservato e non si hanno molte notizie della sua vita privata. Una delle curiosità che lo riguarda è che la nota attrice è nata quando lui e sua moglie aveva poco più che vent’anni.

Leggi anche -> Sabrina Ferilli, perché è finito il matrimonio con Andrea Perone: la verità

L’uomo è sempre stato molto impegnato a livello politico ed è attivo ancora oggi. Nella sua carriera ha lavorato anche nell’Ufficio del giudice di pace della Regione Lazio. Per quanto riguarda il suo rapporto con la figlia, sappiamo che è molto solido.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Nelle varie apparizioni televisive sono apparsi molto affiatati. “Non sono stati genitori amici, per mia fortuna”, ha commentato l’attrice durante un’intervista. La Ferilli infatti ha sempre ammirato il padre che ha sempre considerato una figura di riferimento.

Leggi anche -> Sabrina Ferilli non ha figli, l’attrice ha spiegato il motivo: il suo racconto

I fan avevano temuto il peggio quando l’attrice era stata avvistata al cimitero di Fiano Romano mentre comprava due loculi. Niente paura, solo un acquisto pensato per un futuro molto lontano. Uno di questi due è stato già sfortunatamente occupato dal figlio di amici di famiglia. Il giovane è scomparso improvvisamente e non sapendo dove tumularlo gli hanno dato uno dei loculi comprati dalla Ferilli.