Che cos’è l’Eca: l’associazione dei club europei contro la Superlega

0
180

Una vera e propria rivolta dei ricchi del calcio con la nascita di una nuova frattura: Andrea Agnelli si è dimesso da presidente dell’Eca

Agnelli Eca

La nascita del nuovo progetto SuperLega ha messo in crisi la UEFA e la FIFA, che hanno minacciato di escludere tutti i club e i calciatori partecipanti. Inoltre, lo stesso presidente della Juventus, Andrea Agnelli, si è dimesso da presidente dell’ECA (European Club Association), ossia l’associazione dei club Europei, che rappresenta le tante società a livello europeo. Il progetto è nato il 21 gennaio 2008 con sedici società fondatrici: Manchester United, Chelsea, Real Madrid, Barcellona, Juventus, Milan, Bayern Monaco, Porto, Ajax, Glasgow Rangers, Anderlecht, Olympiacos, Copenaghen, Dinamo Zagabria e Birkikara (Malta). Col passare degli anni sono arrivati a 220 società membri dell’ECA complessivamente, con una divisione di 106 membri ordinari e 114 associati.

Leggi anche –> La guerra del calcio: Uefa e Fifa contro la Superlega, scoppia il caos

Che cos’è l’Eca, l’associazione che difende i club europei

Leggi anche –> Superlega, che cos’è: quali sono le squadre e formula del torneo

L’Eca ha lo scopo di ‘proteggere e promuovere il calcio europeo per club” come si legge sul sito ufficiale. Un meccanisco per rappresentare i diritti dei club europei, un direttivo ben formato per far sentire le proprie esigenze nel mondo del calcio a livello europeo.  La nascita della Superlega ha fatto infuriare anche gli altri membri dell’Eca, che si occupano dei vari calendari delle competizioni internazionali oppure, per esempio, dell’assicurazione sui calciatori in caso di infortunio in Nazionale.

eca agnelli dimissioni