Flora Canto, la verità sulla malattia: “Mi hanno lasciato il fegato…”

0
1154

Diverso tempo fa Flora Canto ha subìto una delicata operazione d’urgenza, con ben tre asportazioni chirurgiche. Ecco le sue parole. 

Non tutti sanno che ormai qualche anno fa Flora Canto, nota alle cronache (anche) per la sua relazione con Enrico Brignano, ha avuto un grave problema di salute. In un primo momento aveva dichiarato di non volerne parlare pubblicamente, poi però dalle colonne di Diva e Donna ha spiegato cosa è successo al suo corpo, entrando anche nei dettagli dell’operazione chirurgica.

La testimonianza di Flora Canto

“Ho tolto la colecisti, l’appendice e un’ernia – ha spiegato Flora Canto, mettendoci anche un pizzico di ironia per sdrammatizzare -. Il fegato me l’hanno lasciato… ho pensato che lo devo dare a Tale e quale show. Ora sono qui, sto bene, il peggio è passato, sono in fase di guarigione in maniera rapida anche perché devo essere pronta per le dirette tv”. “Di carattere – ha poi aggiunto la cantante e showgirl – sono una persona che cerca di sdrammatizzare i problemi il più possibile, quindi: ‘The show must go on’”.

Leggi anche –> Stasera in tv – Un’ora sola vi vorrei: Brignano su Rai 2, oggi 20 aprile 

Stefano Bona, responsabile della sezione di Chirurgia Generale e Day Surgery di Humanitas, ha spiegato sempre a Diva e Donna cosa è accaduto esattamente a Flora Canto: “La colecisti, o cistifellea, è un piccolo sacco di circa 10cm fondamentale per la digestione. Si trova sotto al fegato ed è il deposito della bile, la sostanza prodotta dal fegato e qui immagazzinata prima di essere immessa nell’intestino”.

Leggi anche –> Stasera in tv – Cartabianca: ospiti e anticipazioni di oggi, 20 Aprile

“Quando alcune delle sostanze che formano la bile si solidificano, nella cistifellea si formano calcoli che si annunciano con dolore addominale – ha aggiunto l’esperto – . In presenza di sintomi e quando la cistifellea è infiammata, il trattamento sarà probabilmente di tipo chirurgico, in laparoscopia”. Almeno in questo caso, tutto è bene quel che finisce bene.