Superlega, spunta il retroscena: “Soldi dall’Uefa alle inglesi per abbandonare”

0
404

Novità incredibile per la Superlega: dopo soltanto un giorno c’è stato lo scioglimento con l’addio di tutti i club inglesi 

Superlega Premier League

Improvvisamente nessun top club della Superlega è più interessato. Dopo una lunga giornata anche di contestazioni da parte dei tifosi e degli addetti ai lavori, c’è stato lo scioglimento del neo-format. Come svelato dal portale spagnolo “MundoDeportivo” la UEFA avrebbe offerto molto di più alle squadre inglesi per dire addio alla Superlega. Così Liverpool, Tottenham, Arsenal, Chelsea, Manchester City e United hanno subito abbandonato a sorpresa il nuovo progetto. Un retroscena incredibile dopo l’annuncio ufficiale avvenuto due giorni fa.

Leggi anche –> Crolla tutto: le 6 squadre inglesi se ne vanno, è ufficiale

Superlega, addio delle big della Premier: il motivo

Leggi anche –> SuperLega: tre club di Serie A chiedono l’espulsione di Juve, Inter e Milan

Il motivo non sarebbe soltanto questo. Come svelato da “Mundo Deportivo” la UEFA ha avuto un ruolo chiave in quella decisione. L’offerta più alta, al momento, non sarebbe ancora arrivata ai club spagnoli, visto che il massimo organo europeo vede in loro il principale nemico, guidati dall’ideatore Florentino Perez. Per i top club spagnoli l’addio delle potenze della Premier League è visto coome un passo indietro temporaneo e continuano ad essere convinte che in futuro questo nuovo progetto si farà con tutti i top club d’Europa. Ai microfoni de La Repubblica, infine, sono arrivate anche le prime dichiarazioni del presidente Andrea Agnelli che ha rivelato: “Tra di noi c’è stato un patto di sangue. Il nostro progetto ha il 100% di possibilità di successo”. Infine, ha aggiunto: “Se ci fanno una proposta, valuteremo. Creare la competizione più bella al mondo capace di portare benefici all’intera piramide del calcio, aumentando la distribuzione delle risorse agli altri club”.

Superlega