ATP Barcellona: Sinner batte Rublev, ora la semifinale storica

0
47

Si è appena concluso il match che vedeva l’azzurro Jannik Sinner opposto ad Andrej Rublev: ora la semifinale dell’ATP di Barcellona.

(Francois Nel/Getty Images)

Nuova incredibile impresa dell’altoatesino Jannik Sinner, il numero 19 al mondo a nemmeno 20 anni compiuti, all’ATP di Barcellona: l’azzurro in poco più di un’ora e trenta di gioco ha infatti avuto la meglio del suo rivale Andrej Rublev, il russo che è il numero sette al mondo e testa di serie numero tre in questo torneo.

Leggi anche —> Jannik Sinner, chi è il tennista italiano: età, carriera, foto

Il più giovane trionfatore alle NextGen ATP Finals, nell’edizione 2019, Sinner ha scalato la classifica inanellando record su record, l’ultimo dei quali riguarda il più giovane finalista italiano in un torneo Masters 1000, ovvero un paio di settimane fa a Miami. Oggi una nuova impresa, dopo quella firmata ieri contro il numero undici al mondo, Roberto Bautista-Agut, il tennista spagnolo battuto già tre volte quest’anno.

Leggi anche –> Atp Barcellona, tutti gli italiani in gara: Fognini e Sinner teste di serie

Sinner batte Rublev all’ ATP di Barcellona: chi è il prossimo avversario

(Alex Caparros/Getty Images)

L’altoatesino oggi ha messo in cantiere un’altra ottima vittoria dunque, contro un avversario davvero temibile e sicuramente più esperto di lui, ovvero quell’Andrej Rublev che quest’anno ha finora sempre ben impressionato. Davvero esaltante l’atteggiamento del giovanissimo azzurro nel corso del primo set, che ha liquidato in appena 38 minuti di gioco, vincendo addirittura per 6-2 e confermando l’incredibile stato di forma.

Più tirato invece il secondo set, giocato punto su punto contro un avversario che non lascia mai nulla al caso. Si arriva così al tie-break e Jannik Sinner realizza davvero l’impossibile: sul 6-5 prima annulla la palla set, quindi quindi il discorso partita imponendosi per 8-6 in un’ora di gioco. Servono dunque un’ora e quaranta minuti all’altoatesino per avere la meglio del suo quotato avversario. Adesso arriva per Sinner una storica semifinale sulla terra battuta: affronterà il vincente della sfida tra il greco Stefanos Tsitsipas, numero 5 al mondo, e il talento canadese Felix Auger-Aliassime, numero 20 al mondo.