Marco Eletti, chi è lo scrittore che ha ucciso il padre a martellate

0
171

Marco Eletti è lo scrittore-impiegato arrestato a San Martino in Rio con l’accusa di aver ucciso il padre. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lui.   

Marco Eletti è un giovane impiegato e con una grande passione per la scrittura, noto soprattutto per aver dato alle stampe Sotto stato d’assedio e La regola del Numero Sette. Conosciamolo più da vicino.

L’identikit di Marco Eletti

Marco Eletti è nato a Correggio (Reggio Emilia) il 15 ottobre 1988. Ha deciso di dedicarsi alla narrativa iniziando a scrivere nel 2006. La sua prima pubblicazione in assoluto è Sotto stato d’assedio nel 2014, subito seguita dal racconto L’Oasi.

Nel 2015 Eletti ha partecipato al Premio Urania con il romanzo La regola del Numero Sette, arrivando in finale. Ha partecipa nuovamente al Premio Urania nel 2017 nell’edizione Short dedicata ai racconti brevi: anche in questo caso l’autore è stato segnalato fra i finalisti con il racconto Punto d’Impatto.

Leggi anche –> Marco Eletti ha ucciso il padre a martellate: è stato concorrente dell’Eredità 

Marco Eletti ha sempre sostenuto di non essere uno scrittore da “saga” o da “ciclo”, pertanto le sue storie sono tutte fini a se stesse. “Se mai dovessi finire con lo scrivere il seguito di una mia storia – ha dichiarato -, lo farei in modo che i due libri restino comunque distinti e leggibili singolarmente”.

Alcune case editrici gli hanno proposto un alias inglese che, a loro dire, avrebbe aumentato il volume delle vendite. Lui ha sempre rifiutato, deplorando certi “vezzi” di un’Italia che odia se stessa e i suoi prodotti senza alcun motivo.

Leggi anche –> Avellino, Giovanni accusa Elena: “Lei voleva sterminare tutta la famiglia”

Il 25 aprile 2021, come noto, Marco Eletti è stato arrestato con l’accusa di aver compiuto una strage familiare nella casa paterna a San Martino in Rio (RE). Il padre è stato trovato morto a seguito di martellate ricevute sul cranio; la madre, gravemente ferita, è finita in coma farmacologico a seguito del ricovero in ospedale. Secondo le indagini dei Carabinieri (tuttora in corso), il movente sarebbe riconducibile a questioni di denaro, che avrebbero portato a frequenti liti in famiglia e al tragico epilogo.

Marco Eletti ha anche un sito web, www.marcoeletti.it, e un profilo Instagram impostato in modalità privata nel quale si presenta come “Writer per Lavoro&Passione”.