Zanardi, clamorosa richiesta dalla Procura: rabbia della famiglia

0
770

Alex Zanardi, quasi un anno fa, rimase coinvolto in un terribile incidente. Ora la Procura di Siena ha comunicato una importante novità.

Zanardi incidente
Zanardi incidente Foto da Instagram

Zanardi, la Procura di Siena ha avanzato una richiesta di archiviazione nei confronti dell’autista del camion contro il quale il campione andò a scontrarsi nel terribile incidente che lo coinvolse l’anno scorso. Avvenne tutto il 19 giugno 2020, sulle strade di Pienza.

Leggi anche –> Avellino, Giovanni accusa Elena: “Lei voleva sterminare tutta la famiglia”

In un primo momento il conducente aveva ricevuto l’accusa di lesioni colpose per quanto successo, risultando l’unico indagato per l’accaduto. L’uomo da par suo ha sostenuto di essersi trovato Zanardi in discesa alla guida della sua handbike proprio in un tratto in curva.

Da allora l’ex pilota di Formula 1 versa in ospedale, dove ha subito diversi interventi chirurgici sia per preservarne le facoltà neurologiche che l’aspetto fisico. Le notizie sul conto del bolognese lo riferiscono come cosciente a partire da gennaio 2021.

La richiesta di archiviazione vede però la famiglia di Zanardi protestare in tal senso. Secondo la Procura di Siena non ci sarebbe alcun nesso tra la guida del camionista e la dinamica dell’incidente per come si è determinato.

Leggi anche –> Dramma Pechino Express, incidente mortale durante le riprese del programma

Zanardi, la famiglia è contraria alla richiesta di archiviazione

Secondo la dinamica del sinistro, il mezzo pesante procedeva nel pieno rispetto delle norme stradali, a velocità moderata e distante dal limite massimo consentito. Inoltre l’uomo al volante avrebbe reagito cercando in tutti i modi di evitare l’impatto.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

“Avvenuto all’interno della corsia occupata dal tir”, precisa una nota della Procura. Per la quale quindi non ci sarebbero i presupposti per parlare di una responsabilità penale a carico dell’individuo.

La famiglia del campione paralimpico non è della stessa idea e fa riferimento alla traiettoria del camion, che avrebbe superato la linea che divide la carreggiata nei due sensi di marcia previsti, seppur di pochi centimetri. Cosa che avrebbe portato il conducente a sterzare “a destra di Zanardi con una perdita di controllo”.