Coronavirus 28 aprile: superati i 120mila morti da inizio pandemia

0
201

Emergenza Coronavirus 28 aprile in Italia: superati i 120mila morti da inizio pandemia, i dati e la situazione aggiornata.

(Colin McPherson/Getty Images)

Da una parte, una serie di dati che segnano una netta inversione di tendenza, dall’altra la paura che con le riaperture i numeri possano tornare a crescere. Queste le due facce della stessa medaglia per quanto riguarda l’emergenza Coronavirus nelle ultime 24 ore in Italia. Un quadro questo che peraltro è destinato anche a rimanere lo stesso anche nei prossimi giorni, mentre va avanti la campagna vaccinale.

Leggi anche –> Recovery plan, il superbonus arriva a maggio: le novità

Nel mezzo, ci sono due dati importanti: il primo è che sono stati superati i 120mila morti ufficiali in Italia da inizio pandemia, quelli che – come ha sottolineato di recente anche il premier Draghi – non sono sfuggiti alle statistiche; il secondo è che almeno virtualmente sono stati superati anche i 4 milioni di casi accertati, in attesa della ratifica del dato che dovrebbe arrivare domani.

Leggi anche –> Sostegni bis, soldi a fondo perduto e tagli delle tasse: le novità

Dati Coronavirus 28 aprile in Italia: la situazione aggiornata

(Alexandre Schneider/Getty Images)

Il dato dei nuovi contagi oggi è di 13.385 nuovi casi su un totale di 336.336 tamponi antigenici e molecolari. Il tasso di positività, che ieri era al 3,4%, oggi sale lievemente e sfiora il 4%. I decessi nelle ultime 24 ore che sono stati registrati sono invece 344, con un totale di 18.416 dimessi o guariti. Al momento, in Italia ci sono 442.771 attualmente positivi, oltre cinquemila in meno rispetto alle 24 ore precedenti. Cala anche la pressione sui reparti Covid: ci sono infatti 22.571 (-489 in 24 ore) ricoverati.

Per quanto riguarda i ricoveri nei reparti di terapia intensiva, questi scendono a 2.711 e sono in valore assoluto 37 in meno rispetto a ieri. Preoccupa invece il dato sui nuovi ingressi, che sono 168 in più nelle ultime 24 ore. Per quanto concerne le medie settimanali, abbiamo 12856 casi in media al giorno, con un calo del sei per cento rispetto ai sette giorni precedenti. Scende del 7% il numero medio dei decessi e dell’11% quello dei nuovi ingressi in terapia intensiva. Oltre 350mila le dosi di vaccino somministrate, superati i 13 milioni di italiani che hanno ricevuto almeno la prima dose.