Sostegni bis, soldi a fondo perduto e tagli delle tasse: le novità

0
114

Sostegni bis: soldi a fondo perduto e taglio delle tasse in arrivo a maggio. Nuovi interventi per aiutare le attività colpite

Mancano pochi giorni per l’approvazione parlamentare del Recovery plan da presentare alla commissione europea per il sì definitivo. Dopo questo fondamentale step che vede l’Italia gettare le basi programmatiche per una ripartenza dell’economia che cambi il paese nel tempo, si tornerà al decreto sostegni bis. Si tratta del secondo decreto sostegni chiesto a gran voce da una parte del governo per sostenere con più forza le attività andate in crisi a causa della pandemia. Il decreto sostegni non è bastato e così sarà a breve varato il decreto sostegni bis. In quest’ultimo sono previsti soldi a fondo perduto e tagli delle tasse. La nota importante  è che i vantaggi del decreto sostegni bis si avranno subito, già nel mese di maggio.

Sostegni bis, a maggio arrivano tagli e soldi

Il provvedimento dovrebbe prevedere uno stanziamento di 40 miliardi e riguarda le attività più colpite dalle restrizioni dovute alla pandemia. Di questi, 22 miliardi saranno a disposizione come soldi a fondo perduto a favore di determinate categorie di imprese o attività colpite. Inoltre, sempre nei 40 miliardi, ci saranno risorse specifiche per alcuni settori particolarmente colpiti dalla pandemia e dalle chiusure forzate come  turismo, wedding ed eventi. Per quanto riguarda i criteri attraverso i quali saranno individuati i destinatari, si sta ragionando se fare riferimento al fatturato e se replicare gli interventi dello scorso anno facendo riferimento a chi ha avuto perdite almeno del 33%.

Leggi anche > Superbonus, novità già a maggio

Per quanto riguarda il taglio delle tasse, nell’esecutivo si ragiona di intervento sull’Imu di giugno; di proroga dell’esenzione Tosap e Cosap sull’occupazione del suolo pubblico e taglio dei costi fissi sulle bollette. Il tutto si approverà a maggio per essere subito efficace.

Leggi anche > Pandemia, lo studio segreto del governo