Se avete questa moneta da 50 centesimi siete ricchi: incredibile scoperta

0
798

Una moneta da 50 centesimi che in realtà vale 4.000 euro: possibile? Ma certamente, se si sa cosa cercare! 

La collezione di monete (in particolare quelle antiche latine o greche) prende il nome di numismatica. Ad interessare i collezionisti sono per lo più le monete che hanno circolato per poco tempo, perchè coniate con qualche errore. Solitamente quando si pensa alla numismatica vengono in mente monete molto antiche, ma si è scoperto da poco che anche tra gli euro (molto recenti) possono nascondersi delle perle rare.

Leggi anche -> Netflix, programmazione di maggio: nuove serie tv e film giorno per giorno

Per molti, i centesimi non hanno molto valore. Per esempio, in quanti si lamentano di avere il portafogli pieno di monetine da 1 centesimo? Eppure tempo fa è stata scoperta una moneta di questo valore con incisa sopra la Mole Antonelliana. Non ci sarebbe nessun problema se non fosse che la Mole solitamente viene incisa nelle monete da 2 centesimi, non da 1: questo errore ha fatto sì che il ramino valesse ben 2.500 euro (e a quanto pare ce ne sono altre 7.000 copie in giro!).

La moneta più desiderata in Europa

Ad interessare molti, ultimamente, sono due monete da 50 centesimi. La prima moneta ha un colore particolare, molto più acceso rispetto al solito; inoltre è asimmetrica, perchè il bordo destro è molto più spesso di quello sinistro. La seconda moneta ha errori ancora più visibili: mancano le linee verticali che uniscono le stelle della bandiera d’Europa, una “O” è stata cancellata e la “C” di centesimi sembra solo accennata. Manca persino la firma dell’artista che ha disegnato tutte le monete da 50 centesimi, Lui Luycx. Queste particolarità fanno sì che la moneta valga 5.000 euro.

Leggi anche -> Million Day 27 aprile: estrazione dei numeri vincenti

Ad ogni modo, la numismatica non è un hobby tanto semplice: raramente capita di avere tra le mani per puro caso una moneta con un errore di conio. Anzi, chi si appassiona a questo tipo di collezioni di solito può già permettersi di spendere. “La numismatica non è un campo facile, come non lo sono gli altri settori dell’arte” ha dichiarato Alberto Varesi (titolare della Numismatica Varesi di Pavia).  “Chi vi si addentra deve capire che a volte non voler spendere qualcosa in più”.