Travolta e uccisa da un suicida mentre passeggia: l’iniziativa della famiglia

0
186

I familiari della 29enne americana travolta e uccisa da un uomo che ha voluto suicidarsi lanciandosi da un palazzo hanno promosso una lodevole iniziativa. 

“Taylor Kahle è stata portata via tragicamente il 25 aprile, ma la sua vitalità, la sua gioia continuano a vibrare”: con queste parole la famiglia della 29enne americana, morta schiacciata da un uomo che si è suicidato mentre lei passeggiava a San Diego, ha lanciato una raccolta fondi per “celebrare il suo compleanno che sarebbe stato festeggiato il prossimo weekend”.

La raccolta fondi per la vittima involontaria di un gesto suicida.

Le somme raccolte con la campagna in memoria di Taylor Kahle saranno devolute a due associazioni che la 29enne amava e sosteneva: l’Associazione Alzheimer e la San Diego Humane Society. Kahle era una event manager senior presso la McFarlane Promotions, dove aveva iniziato a lavorare come tirocinante 8 anni fa, ricorda la sua superiore Laurel McFarlane su Facebook: “Voglio che la gente sappia che era una persona incredibile”, dice, aggiungendo che la ragazza era donatrice di organi e che spera che molte vite possano essere salvate dopo la sua tragica scomparsa.

Leggi anche –> Giulia Di Sabatino, “non fu suicidio”: emergono clamorosi indizi

Il terribile incidente si è verificato nel tardo pomeriggio di domenica scorsa, 25 aprile. Taylor Kahle è stata schiacciata e uccisa da un uomo che si è lanciato dal nono piano di un parcheggio mentre stava passeggiando con il fidanzato, che è miracolosamente rimasto illeso. Inutili sono stati purtroppo i tentativi di rianimarla da parte dei soccorritori, mentre l’uomo suicida è deceduto poco dopo in ospedale.

Leggi anche –> Compie suicidio: “La mia fidanzata è morta”, invece era accaduto altro  

L’incidente, frutto di una terribile e fatale coincidenza, è avvenuto nel quartiere dell’East Village. La coppia aveva cenato in un ristorante vicino e stava camminando quando l’uomo è piombato addosso a Taylor, schiacciandola col suo peso e uccidendola sul colpo. Il commissario di Polizia della città, Dave Yu, ha raccontato il drammatico episodio ricostruito grazie alla testimonianza di una persona che ha assistito alla scena.