Onivas, chi è il rapper in coma dopo l’incidente: origini e vero nome

0
735

Il cantante Onivas, chi è il rapper in coma dopo l’incidente: origini e vero nome dell’artista ferito nello schianto in moto.

(screenshot video)

“Il figlio del boss che vuole fare il cantante”, così qualche tempo fa una nota trasmissione televisiva presentava Savino Parisi, un rapper il cui nome e cognome dicono molto a Bari, la città dalla quale viene. Nome d’arte Onivas, infatti, il cantante è il nipote omonimo del boss di Japigia Savinuccio, ma dalla sua famiglia ha sempre preso le distanze.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Davide Shorty, chi è il cantante rivelazione di Sanremo 2021

Il suo esordio discografico avvenne con il lancio di O’ balle re’ creatùre, cantata insieme a Crash e prodotta da Trevor Fox. I brani del rapper, che si è mosso sempre in maniera quasi del tutto indipendente, hanno collezionato centinaia di migliaia di visualizzazioni su Youtube. Oggi la notizia del terribile incidente stradale che lo ha coinvolto.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Concerto del Primo Maggio: cantanti, orario, programma, dove vederlo in tv

La tragedia di Onivas: chi è il rapper che si è ribellato alla famiglia

In realtà, il gravissimo incidente risale al 24 aprile scorso, quando Savino Parisi stava percorrendo in moto una delle principali arterie del suo quartiere. Con lui in sella c’era un’altra persona. Lo schianto con un’automobile che procedeva in direzione opposta è stato violentissimo. Subito le condizioni del giovane Savino Parisi sono apparse gravi: trasportato d’urgenza in ospedale, secondo indiscrezioni starebbe lottando tra la vita e la morte.

Nipote di Savinuccio Parisi, Onivas non è l’unico della famiglia ad aver preso le distanze dallo zio per inseguire il sogno della carriera musicale. Anche suo cugino Tommy, che di Savinuccio Parisi è il figlio, coltiva il sogno da cantante. Agli esordi, in alcune interviste, Onivas sottolineava: “Ho iniziato a fare musica per far capire al mondo che il cognome Parisi non ha solo una connotazione negativa”. Un cognome che pesa come un fardello: il cugino Tommy Parisi, ad esempio, proprio per via del padre si è anche visto annullare dei concerti. Oggi il rapper lotta per la sua vita e sul web sono centinaia i messaggi di incoraggiamento.