Paola Deffendi, chi è la madre di Giulio Regeni: la lunga battaglia per la verità

0
47

Nel caso di Giulio Regeni la madre, Paola Deffendi, si è distinta per la sua dignitosa ricerca della verità. Conosciamola meglio.

“Giulio era un giovane uomo, un viaggiatore. Era un cittadino del mondo. Come dicevano i suoi amici, era piacevole, affascinante, sofisticato e di grande talento. Era serio, concentrato sul suo lavoro. Ma sapeva essere allegro, caloroso, aperto. In quello che faceva era spinto da una forte passione. Credeva di poter migliorare la vita delle persone”. Così Paola Deffendi ha descritto suo figlio Giulio Regeni. “Fin da piccolo aveva mostrato una passione per la storia e le scienze sociali. A Fiumicello, era stato prima assessore allo sport e tempo libero e poi sindaco del Governo dei Giovani. A 28 anni voleva completare il suo dottorato di ricerca, trovare un lavoro che gli desse soddisfazione umana e intellettuale, vivere una vita la più completa possibile. Anche dal punto di vista affettivo”.

Leggi anche -> Anna Corona, chi è l’ex moglie del papà di Denise Pipitone: il suo ruolo

Paola Deffendi ha 61 anni ed ha lavorato come insegnante: oggi la donna si occupa di corsi culturali. Lei ed il marito (Claudio Regeni) si occupano dal 2016 di scoprire la verità sulla morte del figlio, ricercatore ucciso in circostanze misteriose in Egitto.

 “Bisogna scegliere da che parte stare”, la lotta di Paola Deffendi

La morte di un figlio per un genitore è tremenda. “Non avete idea del male che c’era su quel viso, che gli avevano fatto, ho visto il male del mondo” ha spiegato Paola Deffendi dopo aver dovuto riconoscere il corpo di Giulio. “L’ho riconosciuto dalla punta del suo naso” ha commentato la donna.

Leggi anche -> Ambra Angiolini, il dramma della bulimia: “Mia figlia Jolanda mi ha salvata”

La coppia Regeni, però, non solo ha difficoltà a scoprire la verità sulla morte del figlio (avvenuta, pare, dopo una lunga tortura da parte dei servizi segreti egiziani). “L’ambasciatore italiano al Cairo, Cantini, da molto tempo non ci risponde” ha commentato Paola Deffendi. “Evidentemente persegue altri obiettivi rispetto a verità e giustizia, mentre porta avanti con successo iniziative su affari e scambi commerciali tra i due Paesi”.