Ornella Vanoni e la depressione: attacchi d’ansia e psicofarmaci

0
976

Ornella Vanoni e la depressione: attacchi d’ansia e psicofarmaci. La cantante ha ammesso di aver sofferto di questa malattia e di aver combattuto contro di essa una strenua battaglia. Ecco come la Vanoni ha descritto questo periodo così doloroso della propria vita.
Ornella Vanoni

Ansia, insonnia, il non voler vedere nessuno e ritrovarsi a vivere segregati in casa. Con questi e altri disturbi ha dovuto far i conti la Vanoni, che ha raccontato di essersi trovata in passato a dover contrastare una gravissima depressione.

Ornella Vanoni e la depressione: la cantante ha raccontato di quando soffriva di attacchi d’ansia e della cura con gli psicofarmaci

E’ stato nel corso di alcune interviste, rilasciate tempo fa, che la cantante ha voluto mettersi a nudo e raccontare di un periodo così delicato e doloroso della propria vita. La Vanoni ha infatti ammesso di essere stata affetta da una grave depressione, che l’ha portata a lottare strenuamente contro un male silenzioso, che ha inciso profondamente sulla sua vita.

Leggi anche –> Dramma Veronica Pivetti, la depressione grave durata per anni

La cantante ha raccontato di come in quel periodo il suo malessere l’abbia portata a chiudersi dentro casa, non volendo più avere contatti con nessuno. Inoltre la Vanoni ha ricordato di aver sofferto di attacchi di ansia e di una conseguente insonnia. La prima volta Ornella è riuscita a superare il bruttissimo periodo da sola, mentre quando la depressione si è ripresentata una seconda volta nella sua vita, si è reso necessario il supporto di un esperto.

Potrebbe interessarti anche –> Valentina Persia, la depressione post-partum: “I figli per me erano estranei”

Leggi anche –> Jessica Morlacchi, la grande paura: “Facevo fatica a respirare”

La Vanoni ha quindi ammesso di essere rimasta in cura con uno psichiatra e di aver assunto psicofarmaci. La cantante ha inoltre raccontato di quando propose al suo medico di smettere con i farmaci, in quell’occasione lui affermò: “Non ci pensi neanche, lei è un soggetto borderline”.
E così, piano piano, continuando la sua cura, la Vanoni è riuscita a venir fuori da questo tunnel nero e a ritrovare il proprio equilibrio. “E’ una brutta malattia”, ha ribadito la cantante in più occasioni, “a cui bisogna stare molto attenti”.
Ornella Vanoni