mercoledì, Febbraio 1, 2023

Ecopelle e similpelle: come lavarle senza rovinare i materiali

L’ecopelle e la similpelle sono due materiali molto in uso, ma non tutti sanno come trattarle senza rovinarle. Ecco qualche consiglio utile.

Due materiali molto diversi tra di loro per composizone e trattamento: l’ecopelle e la similpelle sono molto usate e hanno bisogno di essere curate in modo diverso e specifico a seconda dell’esigenza. Sono entrambi materiali alternativi alla vera pelle, naturalmente di derivazione animale e quindi che sta cadendo sempre più in disuso per la nuova sensibilità antispecista che si sta diffondendo negli ultimi anni. Ma come lavare i due materiali senza rovinarli?

Ecopelle e similpelle, come lavarle?

Innanzitutto è importante capire la differenza tra i due materiali: la ecopelle è un materiale comunque di derivazione animale, quindi è sicuramente ecosostenibile ma non cruelty free, in quanto utilizza comunque l’animale. Per chi è vegetariano, vegano o per chi desidera non usare prodotti derivati da essere viventi, sarebbe meglio optare per la similpelle. Questo materiale, infatti, è interamente sintetico, realizzato con fibre plastiche e nettamente più economico rispetto all’altro.

Leggi anche–> Alimentazione e abbronzatura: cosa mangiare per una tintarella perfetta

Per pulire l’ecopelle non si devono utilizzare sostanze troppo aggressive, l’acqua sarà sufficiente, anzi, fondamentale per il mantenimento di questo tessuto così delicato.  Importante è asciugare il tessuto con cura per evitare aloni. Per quanto riguarda invece la similpelle, sono necessari meno accorgimenti in quanto è un materiale sicuramente meno delicato e costoso. È necessario usare un panno in microfibra umido da passare con movimenti circolari, aggiungendo aceto o sapone delicato in caso di macchie particolarmente ostinate.

Leggi anche–> Cashmere, che cos’è veramente e perché costa così tanto

Indubbiamente la similpelle, più economica, è anche molto meno resistente e pregiata dell’ecopelle o addirittura della vera pelle. Ma è anche una valida alternativa a prodotti di derivazione animale.

 

Può interessarti anche