lunedì, Gennaio 30, 2023

Caso Aurora Leone: arrivano le dimissioni di Gianluca Pecchini

Il caso Aurora Leone esclusa dalla Partita del Cuore: arrivano le dimissioni di Gianluca Pecchini della Nazionale Cantanti.

(screenshot video)

Non si attenuano le polemiche attorno alla Partita del Cuore, che si terrà stasera all’Allianz Stadium di Torino e che andrà in onda su Canale 5 in prima serata. In questi minuti, infatti, arriva la notizia che un dirigente della Nazionale Italiana Cantanti, Gianluca Pecchini, dopo il commento sessista fatto nei confronti di Aurora Leone, ha deciso di fare un passo indietro e di dimettersi.

Leggi anche –> Partita del Cuore, la denuncia di Aurora Leone: “Sei donna, non puoi giocare”

La componente di The Jackal, insieme al suo sodale Ciro Priello, salito ultimamente alla ribalta anche per aver vinto il reality show LOL – Chi ride è fuori, ha spiegato che il dirigente della Nazionale Italiana Cantanti le avrebbe detto una frase che suonava più o meno così: “Sei una donna, non puoi stare seduta qui” e poi ancora “Da quando in qua le donne giocano?”.

Leggi anche –> Partita del Cuore, Ramazzotti solidale con Aurora: “Io non gioco” FOTO

Chi è Gianluca Pecchini, accusato di sessismo nei confronti di Aurora Leone

Aurora Leone cacciata

Gianluca Pecchini decide ora di lasciare e lo fa con una nota in cui chiede scusa per quanto accaduto: “La nostra è una storia di 40 anni di inclusione e di solidarietà, periodo nel quale siamo sempre stati in prima linea a sostenere i deboli e i diritti di tutti”, si legge nel comunicato diffuso dalla Nazionale Italiana Cantanti, che spera di poter comunque giocare con serenità la partita di questa sera. Pecchini aggiunge: “Mi assumo la responsabilità di quello che è accaduto dimettendomi dal mio incarico in attesa di parlare personalmente con Aurora Leone”.

Il dirigente finito sotto accusa per questa vicenda, laureato in Giurisprudenza e formatosi come manager a Coverciano, è anche Vicepresidente del Mantova Calcio. La società attualmente milita in Serie C. A febbraio dello scorso anno, in un’intervista, sottolineava come il calcio femminile fosse di molto cresciuto e ricorda come una partita di fine anni Ottanta contro la Nazionale femminile cantanti finì in parità con le donne che misero sotto pressione la compagine maschile. Intanto, arrivano le prime defezioni per quanto concerne la partita di stasera, la più clamorosa è senza dubbio quella di Eros Ramazzotti.

Può interessarti anche