giovedì, Febbraio 2, 2023

Partita del Cuore, Ramazzotti solidale con Aurora: “Io non gioco” FOTO

Questa sera si dovrebbe giocare la Partita del Cuore ma per protesta contro ciò che è successo ad Aurora dei Jackal ora è caos.

Foto dal web

La Partita del Cuore prevista a Torino per le ore 21:00 di martedì 25 maggio 2021 è entrata in una grossa bufera. Tutto è sorto dopo quanto accaduto nella serata di ieri ad Aurora Leone dei “The Jackal”, che ha denunciato un episodio gravissimo di sessismo riscontrato ai suoi danni.

Leggi anche –> Carolina Marconi, la tremenda notizia: “Ho un tumore” FOTO

La vicenda è spiegata nel dettaglio qui. Già nelle ore immediatamente successive a quanto raccontato dalla Leone, accompagnata dall’amico e partner artistico, Ciro Priello, sono arrivate tante manifestazioni di solidarietà nei confronti della ragazza.

Che sostanzialmente ha confermato di essere stata cacciata dalla Partita del Cuore perché donna. In tanti tra i cantanti chiamati in campo questa sera per beneficenza e fra altre importanti personalità come Valentina Vezzali – sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri con delega allo sport nel Governo Draghi – la quale ha sottolineato come ci sia ancora molta strada da fare per la parità.

Tra gli artisti che hanno difeso Aurora Leone figurano Enrico Ruggieri e svariati altri. Ruggieri stesso ha affermato che sono stati presi dei provvedimenti nei confronti di chi ha cacciato la Leone, e si aspetta di vederla in campo stasera. Ma al momento né lei né Ciro Priello ci saranno, come segno di protesta.

Leggi anche –> Denise Pipitone, nuovo avvistamento: “Cercate in Ecuador”

Partita del Cuore, tutti dalla parte di Aurora: “Basta con queste differenze”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Eros Ramazzotti (@ramazzotti_eros)

Da par suo lo staff comunicativo della Nazionale Cantanti aveva replicato alle accuse di Aurora dicendo anzitutto che il suo staff è formato quasi interamente da donne. E che non c’è mai stato alcun suo dipendente che abbia manifestato atteggiamenti sessisti, omofobi o razzisti.

Leggi anche –> Funivia, insulti dalla Francia: “Grazie per avere ucciso gli italiani”

“C’è solo una cosa nella quale la Nazionale Cantanti non è mai scesa a compromessi: noi non possiamo accettare arroganza, minacce, maleducazione e violenza verbale dai nostri ospiti”. Un messaggio pubblicato e poi cancellato sui propri account social.

Intanto anche Andrea Mariano dei Negramaro ed Eros Ramazzotti hanno affermato che non hanno intenzione di giocare, così come Alberto Guidetti de Lo Stato Sociale. Da quanto si apprende sarebbero due i dirigenti responsabili, come rivela l’ex marito di Michelle Hunziker.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

E lui ha anche detto che si sarebbe incontrato in mattinata con la Leone e Priello per chiarire tutto quanto e per scusarsi a nome della Nazionale Cantanti.

Foto Instagram

Può interessarti anche