venerdì, Febbraio 3, 2023

Altopascio: uccide la moglie a coltellate dopo la lite in casa

Drammatico delitto ad Altopascio: uccide la moglie a coltellate dopo la lite in casa, l’uomo è stato arrestato dai Carabinieri.

(screenshot video)

Altopascio, in provincia di Lucca, è lo scenario dell’ennesimo episodio di violenza domestica, che sfocia nel più terribile dei delitti. Un uomo ha ucciso la moglie a coltellate al culmine di un furibonda lite avvenuta tra le pareti domestiche. Il dramma si è consumato nell’abitazione della coppia, in via Fermi, nella periferia cittadina.

Leggi anche –> Villanterio: operai morti sul lavoro, chi sono e cosa è accaduto

La vittima è una donna di 51 anni, mentre il suo assassino è appunto il marito di 54 anni, arrestato dai Militari dell’Arma dei Carabinieri. In questo momento, l’uomo si trova sotto custodia in caserma. A quanto pare, i due coniugi sono molto conosciuti in paese e hanno anche due figli, un maschio e una femmina, quest’ultima a sua volta mamma.

Leggi anche –> Benno Neumair: “Stanco dei loro insulti, per questo ho ucciso i miei”

Uccide la moglie a coltellate: il femminicio di Altopascio

(screenshot video)

I figli della coppia, al momento dell’omicidio, non si trovavano in casa, mentre al contrario c’erano le due nipotine della coppia. Si tratta di due bambine di circa 5 anni, che però pur essendo in casa non hanno assistito al drammatico omicidio. Sul posto è arrivato il magistrato di turno. La donna colpita a morte dal marito, secondo quanto si è appreso, è stata soccorsa dal Suem 118, che sarebbe arrivato dopo una segnalazione.

Purtroppo per la donna, ogni tentativo di rianimazione è stato vano. L’ennesimo femminicidio è avvenuto in una villetta della cittadina di Altopascio. Sul posto, all’esterno dell’abitazione, si trovano i militari dell’Arma dei carabinieri e i soccorritori. Vi sono anche alcuni curiosi e vicini di casa. La notizia dell’uxoricidio ha lasciato sotto choc la cittadina di  Altopascio. Sul luogo del delitto è stata velocemente anche rinvenuta l’arma del delitto. Sconcerto e dolore per questo dramma.

i Carabinieri indagano sul caso del bambino morto

Può interessarti anche