Roland Garros: Matteo Berrettini batte Taro Daniel nel primo turno

0
124

Primo turno del Roland Garros, Matteo Berrettini batte Taro Daniel: chi è il prossimo avversario.

(Julian Finney/Getty Images)

Sette azzurri nel secondo turno del Roland Garros e la certezza di portarne almeno uno ai sedicesimi: questo il bilancio finora degli Open di Francia. Dopo il preambolo di Fabio Fognini, che ha avuto accesso agevole al secondo turno, ieri ha aperto le danze Gianluca Mager, che ha avuto la meglio sul suo rivale Peter Gojowczyk. Affronterà ora nel derby azzurro Jannik Sinner, che ci ha messo tre ore e mezza per battere il francese Pierre-Hugues Herbert.

Leggi anche —> Matteo Berrettini fidanzata, chi è Ajla Tomljanovic: la bellissima collega

In appena tre set, nel tardo pomeriggio, Lorenzo Musetti ha strapazzato il numero 13 al mondo, David Goffin. Malissimo è andata a Lorenzo Sonego, subito fuori e anche a sorpresa al primo turno: il numero 28 al mondo e terzo tra gli azzurri dietro Berrettini e Sinner ha perso in poco più di due ore contro il sudafricano Lloyd George Harris. Proprio Matteo Berrettini, numero 9 al mondo, ha chiuso la giornata battendo Taro Daniel.

Leggi anche —> Matteo Berrettini, chi è il tennista italiano: età, carriera, foto

Avanza Matteo Berrettini: battuto Taro Daniel, chi sarà il suo prossimo avversario

(Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

Taro Daniel è attualmente il numero 113 del ranking ATP. Era stato anche il numero 64 al mondo e nel 2018 aveva vinto la finale dell’ATP 250 di Istanbul, nella sfida contro il tunisino Malek Jaziri. Appena un mese fa, all’ATP di Belgrado, Matteo Berrettini – poi risultato vincitore del torneo – lo aveva battuto in semifinale. Oggi per il giapponese, la possibilità della rivincita, ma Berrettini, a parte qualche patema sul terzo set, conclusosi a favore del nipponico, non ha faticato più di tanto.

Nel prossimo turno, avrà di fronte l’argentino classe 1992 Federico Coria, che è il numero 94 del ranking ATP. Un avversario sicuramente alla sua portata, ma in questi tornei bisogna subito recuperare le forze. Anche oggi gli azzurri non hanno iniziato benissimo, con l’australiano Alex De Minaur che ha avuto gioco facile contro il marchigiano Stefano Travaglia, numero 78 al mondo e battuto tre a zero. De Minaur se la vedrà con l’esperto azzurro Marco Cecchinato, che ha battuto il giapponese Yasutaka Uchiyama. Male ancora una volta Salvatore Caruso, sconfitto dall’australiano James Duckworth. Un capolavoro ha invece realizzato Andreas Seppi, che ha battuto il canadese Felix Auger-Aliassime, numero 21 al mondo.

berrettini tennis madrid