Roma, aveva ucciso la ex in strada: trovato impiccato in carcere

0
893

Tragico epilogo nell’omicidio avvenuto sabato pomeriggio a Roma, aveva ucciso la ex in strada: trovato impiccato in carcere.

(foto Polizia di Stato)

Ha avuto un epilogo tragico il caso dell’omicidio avvenuto sabato pomeriggio a Roma. Come si ricorderà, un uomo aveva ucciso la ex in strada. In un primo momento, si era parlato della coppia come se i due fossero sposati, successivamente erano emersi i dissapori e la fine della relazione. Una fine della relazione che a quanto pare l’uomo non aveva accettato. Così si era presentato davanti alla donna e l’aveva uccisa con diverse coltellate.

Leggi anche –> Roma sotto choc: donna uccisa in strada dal marito

I fatti che si sono verificati nel primo pomeriggio di sabato 29 maggio, in via Greppi, in zona Portuense, a Roma, hanno visto come vittima una donna di soli 40 anni, proveniente dallo Sri-Lanka. Gravemente ferita dopo essere stata più volte colpita con un coltello, la donna è morta pochi minuti dopo il trasferimento in ospedale.

Leggi anche –> Alessandro, la morte del bambino che sognava un mondo a colori

Impiccato in carcere l’uomo che ha ucciso la ex a Roma

(foto Polizia di Stato)

A colpirla, con ferocia inaudita, il suo ex marito, un suo connazionale di 49 anni. Alcuni passanti, di fronte a quello che stava accadendo, si sono precipitati per bloccare l’aggressore. Questi era stato poi arrestato per omicidio volontario dagli agenti del commissariato San Paolo. Il suo nome è risultato essere Fernando Basath Chandana Koralagamage. Nella vita, l’uomo faceva il badante e dopo il suo arresto è stato ristretto in carcere.

L’uomo infatti è stato trasferito nel penitenziario di Frosinone, dal quale oggi è emersa la notizia tragica. Approfittando della distrazione dei secondini che lo piantonavano, infatti, Fernando Basath Chandana Koralagamage si sarebbe impiccato in cella. La sua morte dunque arriva a distanza di meno di 72 ore dal decesso dell’ex moglie, che era stata uccisa proprio da lui in maniera barbara.