Quattro bambini morti: ritirata dal mercato sedia a dondolo automatica

0
369

Nota azienda nella bufera, quattro bambini morti: ritirata dal mercato sedia a dondolo automatica, ecco cosa sta accadendo.

(screenshot video)

Una nota azienda multinazionale, leader nel commercio di attrezzature per bambini e neonati, sta richiamando una sedia a dondolo automatica per bambini dal mercato statunitense. Questo dopo la morte di quattro bebé di pochissimi mesi, che sono stati lasciati sulla schiena e poi trovati a faccia in giù.

Leggi anche –> Flavio Briatore, le sue condizioni dopo il malore a Baku: come sta davvero

In una dichiarazione con la Commissione per la sicurezza dei prodotti dei consumatori degli Stati Uniti (CPSC), l’azienda ha dichiarato venerdì che richiamerà le sue sedie a dondolo, progettate per imitare il movimento delle braccia che dondolano un bambino. Le morti tra aprile 2019 e febbraio 2020 sono state un bambino di 4 mesi del Missouri, un bambino di 2 mesi del Nevada, un bambino di 2 mesi del Michigan e un bambino di 11 settimane del Colorado.

Leggi anche –> Morto Guglielmo Epifani, guidò la Cgil nella difesa dell’art. 18

Ritirata dal mercato sedia a dondolo automatica: le gravissime ragioni

L’azienda che ha sede in California ritirerà dal commercio un oggetto simile, sebbene in questo secondo caso non si siano registrati decessi. “I prodotti inclinati, come le sedie a dondolo e le altalene, non sono sicuri per i bambini mentre dormono a causa del rischio di soffocamento”, ha affermato il presidente ad interim della CPSC Robert Adler. Ma intanto si apprende che sono decine di migliaia i pezzi venduti negli anni di questa sedia a dondolo automatica.

L’amministratore delegato della multinazionale sotto accusa per il decesso di quattro bambini ha affermato che l’azienda è impegnata a educare i genitori e gli operatori sanitari sull’uso sicuro dei suoi prodotti, “compresa l’importanza di seguire tutte le avvertenze e le istruzioni”. Dunque, con queste parole, sembra indicare che dietro quei decessi possano esserci degli errori umani, magari da parte di genitori poco attenti.