Crimini in diretta: il caso di Marlisa Wells, uccisa a 16 anni

0
45

Nuovo episodio di Il mio omicidio non ha più segreti, su Discovery Channel: il caso di Marlisa Wells, uccisa a 16 anni.

Marlisa Wells

Il caso dell’adolescente Marlisa Wells di Austell, Georgia, assassinata a 17 anni ancora da compiere, viene ripercorso ancora una volta in un documentario televisivo. Questa volta, se ne occupa il format Il mio omicidio non ha più segreti, su Discovery Channel, che ripercorre questa vicenda davvero angosciante.

Leggi anche –> Rissa tra ragazze dopo incidente: una di loro picchia pure i carabinieri

Marlisa Wells era una ragazza di 16 anni che è stata trovata morta nel bagno del seminterrato dopo che il suo ragazzo, Matthew Wilkins, un giocatore di basket universitario dagli occhi brillanti, l’ha pugnalata a morte. Il caso è degno di nota perché Marlisa, una cantante del coro della chiesa, è stata uccisa perché pensava di essere incinta.

Leggi anche –> Crimini in diretta: il caso di Byron Edwards, ucciso a coltellate

Marlisa Wells, la verità sul suo delitto: cosa è accaduto

In realtà, non era vero che fosse incinta e l’intera vicenda si sviluppa proprio intorno a questo. Inoltre, l’omicidio è stato così raccapricciante che il suo amante segreto ha lasciato una forchetta conficcata nella sua schiena, un dettaglio che ha scioccato davvero tutti. Marlisa Wells aveva tutto per cui vivere. Era una giovane donna intelligente e bella i cui amici e familiari dicono che avesse un talento naturale per la musica e il canto.

Frequentando una scuola cristiana privata, sua madre e i suoi nonni nutrivano la speranza che avrebbe vissuto davvero una vita straordinaria. Sembrava che per lei stesse arrivando anche una certa celebrità, grazie alla sua voce, fino a quando non ha incontrato il diciannovenne Matthew Wilkins, un aspirante giocatore di basket che aveva grandi progetti per se stesso dopo la laurea. La vicenda è finita in maniera davvero tragica: una storia finita nel sangue che ha gettato nello sconcerto tutta la comunità.