AstraZeneca, Sileri svela: “Problemi di comunicazione”. Poi l’annuncio

0
104

Il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, ha rivelato i diversi errori di comunicazione: tutta la verità su AstraZeneca

Sileri

Novità importanti per quanto riguarda l’uso del vaccino AstraZeneca. In una lunga intervista ai microfoni de “La Stampa” lo stesso sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, ha svelato cosa dovrebbe accadere a partire dal richiamo: “Anche gli over 60 dovrebbero poter scegliere se fare o meno la vaccinazione eterologa, ossia quello di andare con un richiamo diverso da quello effettuato con la prima dose”.

Leggi anche –> Covid, Sileri annuncia: “Altre due settimane, poi saremo come la Gran Bretagna”

Poi ha aggiunto: “Sul mix dei vaccini c’è stato errore di comunicazione da parte del Ministero della Salute. Per me era sensato lasciare libera l’opzione di fare anche la seconda dose con AstraZeneca, per chi preferisce evitare l’eterologa, che resta comunque la soluzione più sicura ed efficace. Questo vaccino è sempre autorizzato dall’Ema sopra i 18anni: se uno vuole fare il richiamo con quello, è giusto che possa farlo”.

Leggi anche –> Mara Venier, l’annuncio: ecco quando torna in tv a Domenica In

AstraZeneca, tutta la verità di Sileri sul vaccino

Successivamente il sottosegretario ha rivelato la sua versione per quanto riguarda la seconda dose: “L’opzione scelta da Draghi dovrebbe essere consentita a tutti i cittadini over 60 che hanno fatto la prima dose con AstraZeneca e preferiscono fare la seconda con Pfizer o Moderna“. Infine, ha espresso il suo nuovo punto di vista: “Anche se il protocollo prevede per loro il richiamo con lo stesso vaccino, darei libertà di scelta con lo stesso criterio applicato per gli under 60”.

Sileri coronavirus