Dramma in Lessinia: due bambini morti dopo il crollo di un tetto

0
706

Un terribile dramma si è consumato poco fa in Lessinia, in provincia di Verona: due bambini morti dopo il crollo di un tetto.

(screenshot video)

Una terribile tragedia che non ha ancora una spiegazione quella avvenuta poco fa in Lessinia, nella provincia di Verona. Lo sconcertante dramma, che è costato la vita a due bambini, è avvenuto nel pomeriggio di oggi, sabato 3 luglio, nel comune di Sant’Anna d’Alfaedo. Oltre ai due bambini che sono morti, ci sarebbero altri due feriti.

Leggi anche –> Green pass e vaccini venduti a 100 euro: sequestrato canale Telegram

Anche in questo caso si tratta di due bambini, ovvero altri due amichetti delle vittime della tragedia, che a quanto pare stavano giocando nei pressi di Malga Preta. Il dramma intorno alle 16 di oggi pomeriggio, quando è scattato l’allarme. In un primo momento, si era diffusa la voce di due bambini caduti in un burrone, poi è emersa la verità.

Leggi anche –> Covid, l’allarme di Magi: “I casi saliranno tra due settimane”

Cosa è accaduto ai due bambini morti a Lessinia: le prime informazioni

Le primissime notizie che arrivano dal posto parlano di alcuni bambini che si trovavano sul tetto di una vecchia ghiacciaia. Per ragioni da accertare, ma probabilmente a causa dell’incuria nel tempo della struttura, questa ha ceduto. Si è consumato così un dramma che ha scioccato tutti: le vittime coinvolte in questo drammatico episodio sono tutti bambini. Come abbiamo detto, due di loro sono morti e due sono rimasti feriti. Immediata è scattata in ogni caso la macchina dei soccorsi.

Stando a quanto si è appreso, sul posto sono rapidamente giunti i militari dell’Arma dei carabinieri, oltre agli elicotteri di Verona emergenza e Trento. Sono quindi state attivate le squadre del Soccorso alpino e del Soccorso speleo di Verona. Purtroppo, per due dei bambini che sono rimasti coinvolti nel drammatico incidente, all’arrivo dei mezzi di soccorso, non c’era più nulla da fare. Gli altri due sono stati trasportati con la massima urgenza in ospedale. Non si conoscono le loro condizioni.