Elena Santarelli festeggia i 40 anni sfoggiando curve da ragazzina

0
24

Elena Santarelli ha appena compiuto 40 anni: un traguardo celebrato dalla ex modella con scatti in cui ha messo in mostra curve da ragazzina

(Screen Instagram)

Elena Santarelli ha appena tagliato un traguardo anagrafico importante: nata a Latina il 18 agosto del 1981, ha quindi varcato la soglia dei quarant’anni. Eppure per la ex modella e conduttrice televisiva il tempo sembra essersi fermato ai tempi in cui calcava le più prestigiose passerelle della moda.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Nicole Mazzocato, il dramma a causa dello stalker: “Un incubo”

La neoquarantenne, infatti, in vacanza in Sardegna con gli amici e il marito Bernardo Corradi, con cui è sposata dal 2014, ha sfoggiato curve da ragazzina negli scatti in bikini che ha postato su Instagram mandando così in visibilio i propri follower.

Elena Santarelli festeggia i 40 anni sfoggiando curve da ragazzina. Dalle passerelle alla tv e al teatro

Elena Santarelli è entrata nel mondo della moda grazie alle sue misure perfette: come detto, negli anni Novanta ha calcato le passerelle più prestigiose, da Giorgio Armani a Laura Biagiotti passando per Gai Mattioli, tanto da ricevere il titolo di “erede” di Valeria Mazza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Elisa Isoardi, tutta la verità sul ritorno in tv: cosa succede davvero

La popolarità arriva però con il nuovo millennio grazie al calendario sexy di “Max” che le spalanca le porte del mondo della televisione e del cinema. Dopo alcune esperienze come conduttrice, nel 2006 entra a far parte del cast delle commedie “Vita Smeralda” e “Commediasexy”. E’ in questo periodo che conosce il calciatore Bernardo Corradi: la coppia ha due figli, Giacomo e Greta. Dal 2007 torna alla conduzione per alcuni programmi di Mtv e Mediaset cimentandosi anche in teatro con lo spettacolo “Quando la moglie è in vacanza” di Alessandro D’Alatri. Nel 2019 è tornata e recitare in “Se mi vuoi bene” di Fausto Brizzi e ha pubblicato il suo primo libro, “Una mamma lo sa“, dedicato al lungo e difficile percorso di guarigione dal cancro del figlio Giacomo.