Scarpe per bambini: bastano tre semplici mosse per scegliere la calzatura perfetta

0
63

Scegliere le scarpe per bambini non è mai facile, specialmente perché tenderà a crescere e a cambiare velocemente la misura. Come poter acquistare quelle migliori in termini di qualità e comodità? Scopriamolo insieme

scarpe per bambini
Foto di armennano da Pixabay

Già al terzo o al quarto mese di vita del bambino, ogni mamma e ogni papà si porrà la fatidica domanda: quale scarpa dover comprare, soprattutto per mantenere il piedino asciutto, al fresco e in totale comodità?

Potrebbe sembrare discorso facile, basta affidarsi ad uno dei tanti negozi presenti nella nostra città, specializzati in abbigliamento per bambini, eppure non è sempre così. I materiali contano, le misure anche e soprattutto la tipologia non dovrebbe mai passare in secondo piano. Come possiamo quindi scegliere nel modo corretto le scarpette dei nostri piccoli? Basta seguire queste semplicissime mosse, vedrete, non sbaglierete di sicuro!

LEGGI ANCHE: Lista nascita, i 5 accessori che sono altrettanto geniali: idee regalo

Scegliere le scarpe per bambini sarà davvero semplice: non sbaglierai più!

Ovviamente, rispetto a un solo decennio fa, i capi e gli accessori per bambini hanno visto una grande trasformazione.

calzette
Foto di Terri Cnudde da Pixabay

Adesso anche i brand più famosi scelgono di disegnare e produrre linee per infanti o bambini di età compresa tra i quattro e i dieci anni. Quindi risulta un po’ più difficile fare la scelta giusta. Cosa seguire? La moda oppure esclusivamente la comodità? Non è detto che si debba rinunciare ad entrambe, ecco svelato il mistero su come scegliere le scarpe per bambini in sole 3 mosse!

LEGGI ANCHE: Neonati super fashion: i trend più in voga, dai colori agli stili dei corredini

  • Occhio al prezzo: spesso molti genitori cercano di spendere il meno possibile, poiché nel giro di due soli mesi il piede tende a crescere a dismisura. Tuttavia non bisogna accontentarsi di prodotti sottomarca, poiché il materiale utilizzato potrebbe poi creare reazioni allergiche non indifferenti. Proviamo quindi a trovare il giusto compromesso tra economicità e ricercatezza di materiale. Una scarpa comprata con qualche euro in più sarà comunque decisamente più sicura!
  • Occhio alla qualità: ricollegandoci a quanto detto prima, la qualità della scarpa è fondamentale quando si tratta di bambini. Non solo in termini di materiale, ma anche di vestibilità. Una scarpa dura, poco flessibile e non traspirante potrebbe recare disagio al piccolo, mentre una leggera, con materiali morbidi e ricercati andrebbe solo a coccolare il piedino.

    bebè
    Foto di Марина Вельможко da Pixabay
  • Occhio alla tipologia: ovviamente, vestire i bambini non significa rinunciare sempre alla moda e ai trend del momento, per questa ragione cerchiamo di capire quando sia opportuno comprare una scarpa più elegantina o più casual. Ad esempio, quando il bimbo ha pochi mesi, sceglierne una da ginnastica può risultare pratico poiché costano poco, possono essere adattate a qualsiasi look e saranno facilmente sostituibili con altre, quando il bimbo crescerà. Una volta cresciuto, il nostro bambino potrà indossare modelli un po’ più carini ed eleganti come un mocassino o uno stivaletto sfizioso!