Armocromia, tutti ne parlano ma sai veramente di che cosa si tratta?

0
231

Che colore sei? Con l’armocromia puoi scoprire le tonalità che ti donano di più. Ma vediamo meglio di cosa si tratta. 

Armocromia vocabolario
Foto da Canva

Avete notato come alcune tonalità vi donano più di altre? La risposta ruota intorno all’Armocromia, ovvero la scienza dei colori.

Questa disciplina permette, attraverso l’analisi combinata della vostra pelle, degli occhi e dei capelli, di individuare una tipologia di tonalità in grado di valorizzarvi al meglio, facendo risaltare i vostri colori naturali del viso, ringiovanendovi a vista d’occhio.

L’obiettivo principale dell’Armocromia e’ riuscire ad estrapolare il bello da ciascuno di noi, senza bisogno di assecondare le tendenze del momento o i canoni imposti da altre persone o dalla società stessa.

LEGGI ANCHE –> Baguette, sai che cosa significa? Se pensi sia buona solo da mangiare stai sbagliando

Armocromia: A quale stagione appartieni?

Stagioni
Foto da Canva

L’Armocromia vi permette di individuare la tonalità di colori che più si adatta al vostro abbigliamento, makeup e colore di capelli.

Le tonalità sono state divise in 4 tipologie, paragonabili ai colori delle quattro stagioni: L’Estate, la Primavera, l’Inverno e l’Autunno.

Primavera

Chiara Ferragni
Foto da Getty Images

Appartenete a questa stagione se avete la pelle chiara o media. Avete spesso un sottotono caldo e i capelli che tendono al castano o al biondo. Tendenzialmente gli occhi sono verdi, azzurri, nocciola o marroni chiaro.

Quindi per voi i colori più adatti sono quelli caldi e luminosi, come il giallo, l’arancione, il rosso, l’azzurro, il verde e il viola. Da evitare: tonalità scure quali nero e navy.

La primavera si sa, è la stagione caratterizzata da temperature calde e colori accesi.

Autunno

Julia Roberts
Foto da Getty Images

Se appartenete alla stagione dell’autunno, qualsiasi tonalità che richiama i colori della terra sono perfetti per la vostra tipologia di pelle. Quindi rimanete sulla tonalità del beige, dell’arancio, dell’oro, dell’avorio e del blu scuro. Da evitare assolutamente i colori chiari, come il bianco e tutti i colori pastello, inclusi il viola e il fucsia.

Attenzione perché avere i capelli castani non vi fa entrare di diritto nella stagione autunnale, anzi molte di voi rientrano nelle altre tipologie.

La tonalità della vostra pelle è chiara, media o scura, mentre i colori ideali con cui accostare queste tinte sono scuri e caldi. E’ il caso dell’ arancione, del marrone, del verde, del giallo e dell’avorio.

LEGGI ANCHE –> 5 capi d’abbigliamento must have per quei giorni del mese: i look a prova di ciclo sono serviti

Estate

Elle Fanning
Foto da Getty Images

Se fate parte della stagione estiva allora sarete perfette con qualsiasi tonalità pastello. Evitate quindi di indossare tinte accese e vibranti.

Avete la carnagione chiara e i capelli biondi, accompagnati da occhi chiari, quindi azzurri, verdi o color nocciola.

Di conseguenza, la vostra palette di colori ideale include tinte chiare e fredde, come il colore azzurro, insieme alle sue sfumature: blu, giallo, rosso e grigio.

Inverno

Anne Hathaway
Foto da Getty Images

Ed è proprio l’ultima categoria la più diffusa d’Italia! Se appartenete all’Inverno, i colori da usare sono essenzialmente scuri come il nero, il blu, il grigio e il viola. Potete scegliere anche colori molto chiari come il bianco, il rosa o il celeste. Da evitare assolutamente: beige, arancione, giallo, i marroni caldi e il nocciola.

E’ la stagione della pelle olivastra, quindi i capelli molto scuri la fanno da padrona e sono accompagnati da occhi molto scuri o molto chiari. Invece, la tonalità della pelle può essere chiara, media o scura.

Per questo motivo, i vostri colori ideali sono freddi, scuri e brillanti, come il bianco, il grigio, il nero, il rosa, il blu e il viola.