La vera storia del gioiello più famoso del cinema: il cuore dell’oceano di Titanic

0
373

La collana hollywoodiana, che ha fatto sognare intere generazioni, è ispirata a una storia vera. Scopriamola insieme.

Rose Titanic
Foto da Pinterest

Titanic è passato alla storia per essere uno dei film più apprezzati della nostra generazione. Negli anni ’90 ha fatto incetta di premi, incluse le 11 statuette vinte durante la 70ma edizione degli Oscar.

Titanic è uno di quei film intramontabili, che non ci stanchiamo mai di guardare ogni volta che passa in tv. Amato da intere generazioni, non solo dagli appassionati del genere, il film di James Cameron è una combinazione perfetta tra estetica e narrazione. E’ basato su archetipi realistici, ma rivisitati, per mettere in risalto la spettacolarità emotiva di una storia che ha fatto sognare milioni di persone.

Come sappiamo, Titanic è ispirato ad una storia vera. Molti di noi però, si chiedono quanto il film sia stato ispirato a situazioni realmente accadute e quanto invece sia stato frutto della creatività del regista.

Per esempio, vi ricordate il Cuore dell’Oceano, la famosa collana indossata da Rose? Secondo voi è realmente esistita? La risposta nasconde una storia a dir poco affascinante e tragica.

LEGGI ANCHE –> Oscar: I 5 peggiori abiti nella storia degli Academy Awards

La struggente storia del gioiello hollywoodiano più famoso

Collana Titanic
Foto da Pinterest

Secondo la leggenda hollywoodiana, il diamante blu avrebbe fatto parte della corona del re francese Luigi XVI. Il personaggio di Rose è basato su una donna vissuta realmente, che avrebbe viaggiato tra il nuovo e il vecchio continente, ma non a bordo del famigerato Titanic. Si tratta dell’americana Beatrice Wood, la quale nel 1912, anno in cui affondò la nave, disse alla famiglia di voler diventare una pittrice.

Per questo fece le valigie e se andò a studiare in Francia, più precisamente a Giverny, la città natale di Monet, che a quel tempo, attirava molti aspiranti artisti. Ma con lo scoppio della Prima Guerra Mondiale fu costretta a ritornare in America.

Di lì a poco intraprese un’appassionata e fugace relazione con il pittore Marcel Duchamp. Ed è proprio da questa storia che, James Cameron, ha trovato l’ispirazione nella creazione del personaggio di Rose Dawson.

Però, Beatrice Wood non ha niente a che fare con la collana. Il regista si è ispirato a due gioielli veramente esistiti. Uno è il diamante blu Hope Diamond, il cui valore si aggira intorno ai 350 milioni di dollari, l’altro gioiello non è un diamante, bensì una pietra chiamata The Love of the Sea.

Si tratta di uno zaffiro a taglio ottagonale, quindi non a cuore, ed apparteneva a Kate Florence Phillips, una giovane commessa di Worcester, che aveva intrapreso una relazione con il proprietario della catena di negozi in cui lavorava, Henry Samuel Morley, sposato con un figlio.

Henry le aveva regalato la collana chiedendole di fuggire insieme in America. Quindi, entrambi si imbarcarono sul Titanic ma sotto nome falso, Mr. e Mrs. Marshall.

LEGGI ANCHE –> Riconosci la star?  Uno dei momenti più memorabili nella storia degli Oscar

Jack & Rose
Foto da Pinterest

I due però, come la storia ci insegna, non sono mai arrivati a destinazione. Dopo il fatidico impatto con l’iceberg, cosi come accadde nel film, Kate fu fatta imbarcare a forza sulla scialuppa, portandosi con sé anche la collana, mentre Henry rimase a bordo della nave, finendo per morire di ipotermia.

Dopo tre mesi la donna fece ritorno in Inghilterra, dove scoprì di aspettare un bambino, proprio da Henry. Alcuni mesi dopo nacque Ellen.

Qualche tempo Kate si sposò con un uomo. Ma era rimasta così traumatizzata dall’accaduto, che li di a poco tentò il il suicidio finendo i suoi giorni in un manicomio.