Piedi e calzature per bimbi: quali sono le migliori pantofole per l’asilo?

0
123

I bambini piccoli utilizzano per gran parte della giornate le pantofole. Per questo motivo è fondamentale che abbiano le caratteristiche ideali a garantire il giusto sviluppo del piede. Vediamo insieme quali sono le caratteristiche migliori che deve avere una pantofola per l’asilo.

I bambini fino a quando non vanno a scuola utilizzano per gran parte della giornata le pantofole; per questo motivo è fondamentale aver cura nei dettagli per scegliere quelle più adatte a loro.

ciabatte bambino
Foto da Pixabay

Una scelta errata potrebbe provocare dei problemi alla mobilità e alla postura del bambino.

In questo arco di tempo, infatti, il piede è in una fase delicata di formazione ed è fondamentale che le calzature lo aiutino ad avere uno sviluppo corretto sia nel cammino che nell’equilibrio.

LEGGI ANCHE: Non ti piace vedere il tuo bimbo camminare scalzo in casa? Scopri le migliori pantofole

Quali sono le caratteristiche per una pantofola perfetta?

Il primo sbaglio da non commettere è non accorgersi che la scarpa del bambino è troppo piccola.

ciabatte bambino
Foto da Pixabay

Ricerche scientifiche hanno dimostrato che fino a 10 anni il bambino non è in grado di valutare la misura corretta delle scarpe, per questo motivo è fondamentale che il genitore si accerti che ci siano almeno 10 o 15 millimetri di spazio in modo che le dita siano distesi e che vengano quindi evitato il disallineamento dei piedi o danni posturali.

Il piccolo, inoltre, si muove e corre con le ciabatte; sono vietate quindi quelle aperte come infradito o calzature da piscina. Vanno scelte quelle con il tallone chiuso in modo che il piede sia contenuto in modo corretto.

Oltre al tallone chiuso è bene preferire una punta arrotondata e larga che permetta al piede di essere ben disteso e di avere lo spazio a sufficienza per aderire in modo perfetto alla superficie.

Le pantofole, inoltre, devono essere calzate in modo intuitivo e semplice, motivo per cui è meglio scegliere una ciabatta con il velcro e con chiusura regolabile.

La giusta attenzione deve essere data anche alla suola che deve risultare flessibile e in grado di dare ai piedi la giusta libertà di movimento e adattarsi alla camminata; ancora meglio sono le suole antiscivolo in caucciù o gomma che garantiscono una migliore aderenza su ogni tipo di superficie ed evitare cadute e traumi.

Non meno importante, infine, è la scelta dei materiali, fondamentali per evitare una sudorazione eccessiva e garantire la corretta traspirazione. Le ciabatte in vera pelle sono quelle che garantiscono la migliore circolazione dell’aria ed evitano che il piede sudi in modo eccessivo. I fori sulle pantofole sono un altro metodo utile per garantire la respirazione dei piedi.

Proprio per lo stesso motivo si consiglia di utilizzare il cotone leggero e naturale durante i mesi estivi e la lana vergine durante il periodo più freddo.

In ogni caso è bene sempre optare per una ciabatta, soprattutto d’inverno, in modo da tenere i piedi al caldo, proteggerli dallo sporco e garantire stabilità al piede.

LEGGI ANCHE: Calzini antiscivolo per la scuola: quali scegliere? Alcune proposte

CIABATTE
Foto da Instagram

Per quanto riguarda invece le fantasie, se ne trovano davvero di ogni tipo: colorate, neutre, a forma di animali o di personaggi dei cartoni.

Il bello di essere bambini.