lunedì, Maggio 23, 2022

La moda che non muore mai? Il Vintage: scopri di che cosa si tratta

Il vintage è una delle tendenze più diffuse e seguite nel mondo. Nata in America dopo le guerre si è diffusa in tutto il mondo e ogni anno viene riproposta nelle collezioni di stilisti di fama internazionale. Vediamo insieme di cosa si tratta.

La moda vintage è un fenomeno molto diffuso in tutto il mondo, raccoglie e raduna moltissime persone tra mercatini, fiere ed eventi che ogni anno vengono organizzati su tutto il territorio italiano e internazionale.

accessori
Foto da Instagram

Come sempre l’America è luogo di tendenza e impone un nuovo modo di vestire. Siamo negli anni successivi a quelli della guerra, intorno al 1960, periodo di rinascita dopo anni di proibizionismo e restrizioni forti.

LEGGI ANCHE: Vintage, ne sentiamo parlare sempre più spesso ma sappiamo veramente di che cosa si tratta?

Come è nata la moda vintage?

Nel 1965 a New York apriva la prima boutique vintage chic dove venivano proposti abiti storici e antichi.

modella
Foto da Pexels

Il successo è incredibile: le donne impazziscono all’idea di poter comprare abiti a poco costo, ma di grande qualità. Protagonista del vintage di questi anni è anche Roddy Caravella che propone capi in vendita prendendoli dall’armadio di suo zio. Il suo successo è così grande che diventa leader del settore .

A dare una forte spinta a questo nuovo movimento, però, sono gli hippies, giovani desiderosi di distinguersi dalla massa e di ribellarsi contro coloro che avevano causato gli stravolgimenti economici e politici degli anni precedenti.

Con gli hippies la moda non è più solo quella imposta dai grandi brand, ma è una nuova mentalità dove i soggetti sono parte attiva del processo di scelta e definiscono personalmente il proprio stile. Con questa motivazione nascono i mercatini dell’usato per trovare capi etnici di altre epoche da modificare, trasformare e rinnovare.

A metà degli anni Settanta il vintage arriva anche a Londra e mano a mano si diffonde in tutti i paesi. Questa moda non subisce nessuna battuta d’arresto, anzi negli anni Ottanta il concetto alla base del vintage è ben chiaro: creare uno stile personalizzato in continua trasformazione attingere dal passato per creare la moda attuale.

Negli anni Novanta la moda vintage si lega anche ad una certa nostalgia del passato; emblematico è, ad esempio, il vestito di Valentino indossato da Julia Roberts per la notte degli Oscar del 2001, lo stesso di Lorella Cuccarini a Sanremo nel 1993.

LEGGI ANCHE: I tailleur Moschino AI 2021- 2022: un tocco vintage per donne forti e determinate

vestiti 2 mano
Foto da Instagram

Ogni anno questa moda si rinnova acquistando nuova vitalità: ed ecco allora che tornano in voga occhiali oversize, li stessi utilizzati dalle dive degli anni Cinquanta, grafiche azzardati o colori pastelli mixati a toni decisamente più accesi.

Una forte spinta alla moda vintage viene data anche dalla possibilità di acquistare vestiti e accessori retrò grazie alle vendite online, inaugurate per la prima volta da Ebay nel 1995.

Una moda che si rinnova, un tuffo nel passato per vivere il presente.

Può interessarti anche