Saldi in arrivo: guida intelligente agli acquisti per bambini

0
141

I saldi sono in arrivo e barcamenarsi fra un negozio e l’altro e fra un’offerta e l’altra non è semplice. Spesso, infatti, si rischia di incappare in vere e proprie fregature. Ecco qualche utile consiglio a tutela del consumatore

Saldi in arrivo, e con loro il caos di una corsa agli acquisti sfrenata che rischia di rivelarsi, in realtà, un buco nell’acqua.

Spesso e volentieri, infatti, molti negozi optano per il trucchetto di alzare prima i prezzi per poi abbassarli nel corso dei saldi, con il fine di ammaliare l’acquirente incitandolo all’acquisto.

Niente di più sbagliato, se non illegale, come spesso segnalato dalle federazioni a tutela dei consumatori.

saldi bambini
Da Canva

Per tale ragione è necessario armarsi di una strategia per gli acquisti durante i saldi che ci aiuti a non cadere in inutili trappole commerciali.

Vale tanto per gli adulti quanto, e forse soprattutto, per gli acquisti che facciamo per i più piccoli di casa.

Ecco allora per voi alcuni utili consigli per uno shopping consapevole, sostenibile e intelligente!

LEGGI ANCHE: Disinfettare i completini dei bambini: con questo trucchetto sarà una passeggiata

Guida ai saldi per bambini: i consigli per acquisti intelligenti

Per evitare fregature e perdite di tempo la parole chiave è: organizzazione, ma anche criterio nelle scelte che faremo.

  1. Svuotare prima di riempire: l’arte del decluttering

Prima di comprare nuovi capi di abbigliamento o di accessori per i nostri bambini, una delle scelte più sagge che si possa fare è mettere via quello che non serve.

Si chiama decluttering, un termine inglese con il quale si indica fare spazio, eliminando tutto ciò che è ingombrante e non viene usato.

Il suggerimento è dunque quello di prendersi una serata per questa pratica, indubbiamente noiosa ma necessaria. Se avete dubbi sulla possibile utilità dei capi, cercate di farli provare ai vostri bambini. 

Non vanno più bene? Eliminateli, ovviamente donandoli!

decluttering
Da canva

2. Fai un piano di attacco: vietata la confusione

Mai, e dico mai, partire alla conquista della stagione dei saldi con una grande confusione in testa. 

Il rischio maggiore di andare alla cieca è quello di incappare facilmente nell’acquisto non solo di capi che potrebbero non rivelarsi troppo utili, ma che, magari, non è particolarmente conveniente.

Questo è dunque il secondo step che viene dopo aver fatto decluttering. Cosa c’è già? Cosa manca? Cosa conviene acquistare ora anche se la stagione sta finendo?

LEGGI ANCHE: Trend alert: le eco fur per bambini sono irresistibili e fanno impazzire proprio tutti

abbigliamento bambini saldi
Da Canva

Le domande chiave sono, in sostanza, queste. Se, dunque, troviamo un giubbino bambini in piuma d’oca particolarmente conveniente ma i mesi freddi rimasti non sono tantissimi, procedere all’acquisto si rivelerà comunque vincente. 

L’anno seguente, infatti, vi troverete con un ottimo capo caldo e di ottima qualità comprato a un prezzo onesto piuttosto che al costo di inizio stagione che sarà notevolmente più alto.

Priorità, dunque, all’acquisto di capi spalla, da giacche a giubbotti.

3. Stabilisci un budget

Strettamente correlato al punto precedente questo, ossia la necessità di stabilire un budget. La carta di credito è un’arma a doppio taglio.

Se, infatti, è più sicuro non avere contanti addosso, il fatto di non vederli “fisicamente” renderà la spesa meno dolorosa, almeno per alcuni.

Guida ai saldi bambini
Da Canva

Niente di più pericoloso. Datevi un budget iniziale e rispettatelo a ogni costo, fatto salvo esigenze particolari o offerte imperdibili.

4. Controllate i prezzi online

Premettendo che l’acquisto nei negozi fisici mi trova maggiormente concorde rispetto che all’acquisto online, per evitare di incappare in fastidiose “truffette” provate a controllare il costo dei capi che vi interessano online.

Questo non significa che dovete acquistarli sul web, ma vi aiuterà a capire l’effettivo costo iniziale del capo rispetto a quello che trovate in negozio.

Saldi bambini
Da Canva

Precisiamo che spesso, online, i prezzi di partenza possono essere inferiori in quanto il costo di gestione di un negozio fisico è notevolmente più alto. E questo è vero.

Ma può essere un indicatore davanti a palesi prese in giro da parte dei negozianti.

5. Stabilire uno stile: parla con i tuoi bambini

Un altro consiglio utile è quello di parlare con i vostri bambini riguardo i loro desideri, ovviamente indirizzandoli.

Capite e stabilite di comune accordo lo stile che volete seguire negli acquisti. Un esempio?
I colori che piacciono di più a loro o i modelli di felpe, gonne e pantaloni con cui si sentono maggiormente a loro agio.

saldi bambini
Da Canva

Sarà un ottimo modo per spronarli, e per voi per non spendere tantissimi soldi in capi che rifiuteranno puntualmente di indossare.

6. Pensare alla finalità dell’acquisto: qualche consiglio per abbigliamento scolastico

L’ultimo consiglio può risultare un po’ scontato, ma non così troppo. Infatti è fondamentale stabilire il tipo di acquisto in base alle esigenze della giornata. 

Moltissimo tempo viene ad esempio passato a scuola. Per farli stare comodi tante ore seduti, optate per un abbigliamento comodo, come pantaloni a coulottes per bimba, tute per i maschietti e, sempre per le bimbe, leggins multicolore che potrete abbinare con comodità la mattina quando i tempi sono a dir poco risicati.

Via libera, dunque, anche a felpine e maglioncini da poter indossare sopra pantaloni comodi.

tuta bambini zara
Da zara.com

Raccomandatissime felpe con zip sia ai maschietti che alle femminucce: facili da togliere e rimettere, sarà anche un ottimo modo per tenere pulita la magliettina di sotto e al riparo da esplosioni di penne, pastelli e altre macchie.