giovedì, Dicembre 8, 2022

Mette-Marit, futura Regina di Norvegia: la storia di una Cenerentola moderna

Mette-Marit, la principessa norvegese, ha sfidato la tradizione, diventando una Cenerentola in carne e ossa.

Una cameriera che si innamorare del futuro edere al trono. Sembra una favola, ma è successo veramente. In Norvegia, le favole, a volte si avverano.

Principessa di Norvegia copertina
Foto da @crownprincess_mettemarit

E’ successo ormai più di venti anni fa. Il principe e futuro re di Norvegia, Haakon, nel 1999, decide di partecipare ad un Festival della musica, che si tiene ogni anno nel paese. Ed è qui che incontra Mette-Marit, a quel tempo single e mamma di un bambino.

E’ un vero e proprio colpo di fulmine. Ma quando la loro relazione diventò pubblica, molti norvegesi espressero preoccupazione per il passato della donna. Ma Haakon era più che convinto di voler continuare la relazione, e sostenuto dai suoi genitori, la coppia, a dicembre del 2000, annunciò il fidanzamento.

E il 25 agosto del 2001, il sogno è finalmente diventato realtà. I due hanno pronunciato il loro fatidico sì presso la Cattedrale di Oslo, dove si erano radunate più di 100 mila persone, per sostenere la coppia reale in uno dei giorni più belli e felici della loro vita.

Ed è proprio in questa giornata che Mette-Marit è diventata una Cenerentola moderna. Come? Con un abito da sposa spettacolare. Vediamolo insieme.

Mette-Marit, un sogno reale

Il pubblico, il 25 agosto 2001, era in trepidazione. Tutti volevano vedere la coppia reale e quando il momento è finalmente arrivato, i due non hanno certamente deluso le aspettative.

Coppia reale di Norvegia
Foto da @royal._.wardrobe

Mentre Haakon, ha deciso di indossare l’uniforme militare, Mette-Marit ha incantato i presenti con un abito in crepe di seta di colore bianco avorio. A maniche lunghe, il vestito presentava delle linee semplici e nessun tipo di abbellimento particolare. L’abito aveva uno strascico corto, e il tutto era completato da un velo di tulle di seta lungo 6 metri.

Il pezzo unico dell’intero look è stato certamente il bouquet di nozze, uno dei più insoliti nella storia di tutti i matrimoni reali. La lunga cascata di fiori, comprendeva delle orchidee, delle ortensie e alcune rose in tonalità rosa e malva.

Secondo alcuni, l’abito ricorda molto quello indossato dalla Regina Maud nel 1896, quando è convolata a nozze con il Principe Carlo di Danimarca presso la cappella privata di Buckingham Palace.

Nonostante i pareri contrastanti, una cosa è certa: il vestito indossato da Mette-Marit le donava classe ed eleganza e richiama, in un certo senso, la semplicità stilistica degli anni ’90, soprattutto nel design.

Matte-Marit di Norvegia abito da sposa
Foto da @
royal._.wardrobe

La futura Regina non ha voluto strafare nemmeno con i gioielli sfoggiati nel giorno del suo matrimonio. Il pezzo più importante indossato quel giorno è stato certamente il Diamond Daisy Bandeau, un piccolo diadema di fiori incastonati di diamanti, risalente al 1910. Il diadema è stato un regalo di nozze da parte dei suoi nuovi suoceri, il re Harald V e la regina Sonja di Norvegia.

La sposa indossava anche dei piccoli orecchini di diamanti, accompagnati da un ciondolo di diamanti su una collana d’argento.

Mette-Marit avrà fatto pure il suo ingresso nella Cattedrale di Oslo come una persona comune, ma è uscita da lì come la principessa ereditaria di Norvegia, con un look decisamente all’altezza di una futura Regina.

Può interessarti anche