giovedì, Dicembre 8, 2022

La Fall/Winter 2022 di Byblos non ha concorrenza: la moda non è mai stata così sprint

Byblos incanta la Milano Fashion Week con la sua Fall/Winter 2022: colori, forme e passione per la moda diventano grinta e forza allo stato puro

La Milano Fashion Week appena trascorsa ha decisamente tinto Febbraio di alcune note dolcissime, preziose, grintose e che guardano con coraggio e disinvoltura i trend di quest’anno. Sfilate pazzesche, proposte sia audaci sia classiche, rivisitazioni e rielaborazioni di stili a volte incompresi, altre volte indigesti, ma che non hanno assolutamente voglia di cadere nel dimenticatoio.

byblos fall winter 2022
Credits_canva

Succede anche con Byblos, tramite la sua Fall/Winter 2022 che è la descrizione perfetta di una miscela freschissima di sapori pop, glamour, Urban chic e Street style. Ogni capo sembrava volersi staccare dal corpo delle modelle, i movimenti che rievocavano tra gambe, glutei e seni rappresentavano e tutt’ora rappresentano una folata di novità: mescolare la cultura grezzamente pop ad una più dinamica, elegante e passionale.

Colori fluo, design che ben si allineano con lo stile 70/90 e nuovissimo del 2021, sembra un cocktail talmente ben shakerato da non distinguere neppure un sapore riconoscendoli tutti allo stesso tempo. Ma perché ci siamo innamorati anche quest’anno di Byblos?

La Fall/Winter 2022 Byblos rapisce e conquista tutti gli occhi della Milano Fashion Week

Guardandola a primo impatto, la nuova collezione Byblos Fall/Winter 2022 sembra perfettamente armonizzata, tutti gli elementi sono cuciti tra loro in modo meticoloso, ma è scendendo nel dettaglio che si percepiscono tutte le incredibili ed infinite sfumature di una linea che va ben oltre il classico ‘dinamismo’: qui convergono elementi anni 70/80 e futuristici della moda anni 2020 che come abbiamo assaporato in altre collezioni, è stato l’elemento di partenza di molte maison.

sfilata byblos
Credits_cameramoda.it

Byblos ci fornisce quindi un assaggio sfizioso di più stili che, nonostante siano diversi, rientrano in quella dinamica armonia appena descritta. I cappotti dalle colorazioni fluorescenti sono ancora più accentuati da macchie precise di gialli acido sui blu elettrici, i bianchi si osservano alla perfezione sulle basi rosee e porpore dei giubbini imbottiti, i blazer mantengono quella classicità opacizzata del nero e del silver con evidenti spalline appuntite, modificando in modo sinuosissimo la silhouette del corpo.

collezione byblos
Credits_cameramoda.it

Gli abiti sussurrano grinta senza però avere la pretesa di sconvolgere, ci parlano di una donna fiera e sexy, in tutte le sue forme corporee e questo viene garantito sia dalle cortezze anni 70 un po’ da danzatrice cubista, un po’ dal savoir-faire Sex and the City, mentre gli abiti lunghi con strascichi e movimenti sublimi drappeggiati parlano da soli: esprimono un’evidente vivacità che solo Byblos avrebbe potuto concepire.

milano fashion week sfilate
Credits_cameramoda.it

Il brand che da sempre punta ai giovani stavolta si ispira a chi un tempo lo è stato e adesso porta con sé i ricordi di uno stile apparentemente lontano, ma che è sempre più evidente nelle varie passerelle. Pantaloni oversize, a zampa, a palazzo ed altri elementi come gli scolli a V e a barchetta, gli spacchi laterali e le bluse incrociate sul ventre sono quanto di più rock potesse essere concepito, garantendo però quella delicatezza che contraddistingue le sfilate e le linee dei giorni nostri.

moda autunno inverno 2022
Credits_cameramoda.it

La griffe sembra in qualche modo voler corteggiare gli spettatori della passerella, evitando l’urlo di una proposta che sa già di aver conquistato, eppure rimane in silenzio, facendo tantissimo rumore. Lo stile Byblos è quanto dovremo aspettarci per la prossima stagione: seduzione, carisma e grinta appartengono ed apparterranno a qualsiasi donna.

Può interessarti anche