giovedì, Dicembre 8, 2022

Non può mancare nel nostro guardaroba di primavera e il motivo vi stupirà

Scopriamo come nasce uno dei capispalla più alla moda di sempre, un capo di cui questa primavera non potremo fare a meno.

Ad oggi, nel guardaroba di ogni donna troviamo tutta una serie di evergreen che risultano essere irrinunciabili: basta pensare al trench, sfiziosissimo in primavera, al cardigan, al blazer ed ovviamente al bolerino. Uno dei capispalla più trendy di sempre, che proprio con l’arrivo dei primi caldi permette di coprire le spalle, rinunciando però alle strutture troppo avvolgenti dei capi invernali.

storia del bolero
Credits_canva

Un must have insomma, che tutti noi possediamo e di cui non possiamo fare a meno. Ma sapete quando e come nasce questo preziosissimo capo di abbigliamento? La sua storia è molto interessante e arriva fino a noi dopo quasi cent’anni di esistenza, di rivisitazioni e invenzioni di nuovi stili. Perché non scopriamo insieme la storia della giacca bolero? Vi conquisterà sin dalle prime righe!

Storia della giacca bolero: come nasce il capospalla più famoso al mondo e come indossarlo

Basta dire bolerino e la nostra mente penserà subito alla classica giacchetta: a manica lunga, corta o smanicato, fermo al di sopra della vita, senza colletto e a volte senza neppure bottoni. Solitamente in maglina, ma ampiamente diffuso anche nelle versioni denim, pelle, velvet, ciniglia o lana traforata, il bolero è davvero un capospalla versatile e ci garantisce una comodità senza precedenti.(clicca qui per scoprire la storia della moda bustier)

storia del bolero
Credits_canva

Definito da molti come il passe-partout della moda prêt-à-porter, in realtà se andassimo in Spagna e chiedessimo news sul bolero ci inviterebbero ad andare al teatro. Perché? Il termine bolero inizialmente non era riferito al capospalla, bensì ad un tipo di ballo nato verso il 1928. Letteralmente significa ballerino e si riferisce alla tipica danza dai ritmi scanditi, che viene ballata mediante il suono di percussioni e andamento sostenuto.

Ben presto i balletti boleri iniziarono ad essere rappresentati nei teatri più famosi di tutta la Spagna, abbracciando poi anche altri del mondo ed effettivamente, chi era solito danzarlo indossava, ovviamente per comodità, delle giacche tagliate al di sopra della vita, per nulla costringenti ma anzi, al contrario, molto morbide e prive di abbottonature. Da qui, molto probabilmente questa sorta di cardigan prenderà il medesimo nome del balletto, trasformandosi negli anni in accezioni sempre diverse e mai scontate.(clicca qui per scoprire le migliori giacche primaverili)

giacche primavera estate
Credits_canva

Il bolero è quindi il capospalla che ci garantisce libertà di movimento, è un confidence coat, capace di abbracciare dolcemente le nostre forme e sposandosi alla perfezione con più stili ed outfit diversi. Ben presto il bolero vedrà visto anche con design più lunghi, simili ad una giacca tailleur, rispettando ugualmente la sua originalità. E voi? Lo avete un bolerino da rispolverare per questa primavera? 

Può interessarti anche