giovedì, Dicembre 8, 2022

Oscar Night, com’è cambiato lo stile negli anni? Le differenze sono evidenti

L’evento degli Oscar è uno dei più attesi di ogni anno, ma vi siete mai chiesti come sia cambiato lo stile dei partecipanti negli anni?

Ogni anno con l’inizio della primavera, tutti gli americani e gli inglesi si piazzeranno davanti al maxi schermo dei propri salotti, con popcorn caldi caldi e pronti ad attendere l’inizio della diretta degli Academy Award, conosciuti semplicemente come Gli Oscar. Un evento che ormai è ampiamente atteso anche in Italia poiché sono tanti i brand del Bel Paese a vestire le star più disparate della kermesse hollywoodiana.

Oscar night stile
Foto da Canva

La storia degli Oscar è incredibile e vanta quasi cent’anni, considerando che solo grazie ai fratelli Lumière possiamo godere ad oggi di ciò che possa essere definito cinema. Il 16 maggio del 1929 avveniva la primissima consegna della statuetta dorata che decretava il vincitore di qualche premio, per qualsiasi ragione disparata. Arriverà immutata ai giorni nostri vedendola consegnata ancora ai migliori attori protagonisti e non, ai migliori registi e così via.

Vi siete però chiesti come sia cambiato lo stile degli ospiti delle varie Oscar Nights? Oggi possiamo osservare cantanti, attrici ed attori vestire abiti incredibili, affascinanti, agender, fluidi, tempestati di pietre preziose, di trasparenze esagerate. Tuttavia il dress code dei primi anni era ben diverso. Perché non scopriamo insieme i cambiamenti stilistici della notte più attesa dell’anno?

Gli Oscar Night negli anni: ecco come è cambiato lo stile negli anni

Dalla primissima edizione degli Oscar Night il 16 maggio del 1929 tante cose sono cambiate, questo è assodato ed evidente. I premi si alternano a veri momenti di spettacolo tra la consegna di un premio ed un altro, comprendendo ovviamente anche gli outfit mai scontati, che puntano tutto sull’eccentricità e sulla personalità di chi li veste. Eppure gli Oscar degli anni 40/50 e 60 erano sicuramente diversi rispetto a quelli odierni. (clicca qui per scoprire alcuni look dell’edizione di quest’anno)

notte degli oscar
Credits_Pinterest@pourfemme

Se ad oggi gli Oscar sono una vera vetrina per brand, con dress code differenti e diversi, un tempo le mise erano quasi sempre con lo stesso standard: uomini in giacca e cravatta o papillon, blazer strutturato sul petto con chiusura doppia e colletto revers a lancia con pantalone regular e mocassino rigorosamente lucido, in pieno stile dell’epoca. Le donne forse avevano un po’ più di libertà nella scelta degli outfit, tuttavia dovevano spesso coprire le spalle, evitare scolli abbondanti o troppo profondi, a meno che non fosse richiesto da agenzie o fotografi per ‘destare scandalo’.

premiazione oscar
Credits_Pinterest@dosesofgrace.com

Gli after party erano tutta via più liberi nel modo di fare, spesso era già predisposto un cambio d’abiti che potesse distaccarsi leggermente dal codice sociale che bisogna seguire negli eventi formali. Gli abiti lunghi erano comunque i prediletti di ogni star, in particolare con vitino ad ape e gonna ampia a ruota, spesso in tulle o chiffon.

oscar 2022
Credits_Instagram@zendaya

Oggi tutto questo è solo forse ispirato nelle varie mise che in ogni caso hanno saputo distaccarsi completamente dal ideologia di genere, di sesso o d’età. C’è chi predilige il classico che non delude mai come Meryl Streep, chi invece ha da sempre costruito il proprio stile sull’eleganza contornata di sensualità e femminilità come Jared Leto, senza dimenticare l’esuberanza di Lady Gaga.

academy award 2022
Credits_Instagram@queenlatifah

Gli Oscar diventano quindi in tutto e per tutto l’esaltazione della propria bellezza ed ogni singola statuina arriva non solo per il talento, il premio ha una doppia funzionalità: celebrare lavoro e personalità. Nonostante ciò, quello che accomuna gli Oscar di un tempo agli Oscar di oggi è l’incredibile preziosità del talento hollywoodiano. Che certamente ci ha regalato attori e artisti preziosi e intramontabili.

Può interessarti anche