giovedì, Dicembre 8, 2022

Il segreto invisibile sotto gli abiti degli Oscar: la lingerie diventa strategica

Ogni anno durante la notte degli Oscar tutti gli occhi sono puntati sugli abiti che solcano il red carpet. Sapevate però che molto più interessante può esser ciò che c’è sotto? La lingerie non si vede ovviamente ma è il vero segreto del successo.

Spesso nella moda si fa l’errore di credere che ciò che l’occhio non può vedere abbia un’importanza alquanto relativa, se non minima. Chi però ben conosce il settore sa che non c’è nulla di più lontano dal vero.

lingerie vestiti oscar
Foto da Canva

Il giusto intimo (o l’intimo sbagliato) può infatti cambiare drasticamente le sorti di un look, oltre a valorizzare ogni forma di seno (proprio come vi avevamo spiegato nella piccola guida che può leggere cliccando qui).

Il red carpet degli Oscar non è che una conferma eccellente del ruolo che slip e reggiseno possono avere in qual si voglia look. Per questa particolare serata vengono infatti proposti abiti di ogni genere, spesso di difficile gestione dal punto di vista dell’intimo e che ci permettono di scoprire come risolvere le situazioni più ostiche. Se uno slip o un corsetto va bene per un abito della notte degli Oscar come può non andar bene anche per una nostra giornata media?

Il segreto degli abiti degli Oscar è la lingerie

Dal trasparente al superaderente, passando per scollature improbabili e ogni altro eccesso che il mondo del fashion possa concepire: la notte degli oscar è una sfida che il mondo dell’intimo vince ogni anno.

Dakota Johnson abito scollato Oscar 2022
Foto da Instagram @kiss_magazine_

Il primo step è individuare la particolarità del capo scelto: a ciascuna corrisponde infatti un intimo di tipo diverso, spesso poco conosciuto (magari anche poco gradevole alla vista) ma perfettamente in grado di corrispondere alle necessità dell’abito e del corpo in questione.

Iniziamo dalle scollature più provocanti, quelle profonde ben oltre l’immaginabile. In questo caso il rischio è elevato: un movimento sbagliato e tutto finirà in bella mostra. Come risolvere? La soluzione si chiama fashion scotch, nemico numero uno della forza di gravità: vero, non è propriamente un capo di lingerie ma senza dubbio solleva tutto il necessario.

E se la scollatura mozzafiato fosse invece sulla schiena? Questa è una scelta sempre molto seducente ma non semplicissima da gestire quando si tratta di scegliere slip e reggiseno. Quest’ultimo dovrà senza dubbio esser adesivo e in silicone, di quelli per capirci che stanno su da soli, mentre gli slip possono esser solo e soltanto quello cuciti internamente all’abito.

Altro scoglio ostico da affrontare sono i vestiti trasparenti. Sebbene spesso ricami e applicazioni coprano “i punti caldi” ciò non è certo sufficiente. La risposta in questo caso sono degli adesivi in silicone sui capezzoli: poco sostegno ma un effetto decisamente modellante.

Elsa Hosk biancheria intima Oscar
Foto da Instagram @uxyfashionvibes

Infine ci sono loro, gli abiti in tessuto leggero, quelli capaci di metter in evidenza anche il più sottile degli slip. La scelta che vi consigliamo è senza dubbio la meno seducente che ci sia ma anche la più efficace: mai sentito parlare di una guaina contenitiva? E una sorta di tutina in tessuto modellante, perfetta per scolpire la silhouette e farla apparire più armoniosa senza che nulla si intraveda dall’abito.

Ecco qui dunque come ogni particolarità fashion trovi il suo perfetto intimo in abbinamento. Quante lezioni per una sola notte, sebbene la più glamour dell’anno.

Può interessarti anche