domenica, Maggio 29, 2022

Sterilizzatore neonato: quale scegliere? Caratteristiche e dettagli

Lo sterilizzatore per il neonato è un accessorio fondamentale nella vita di tutti i giorni perché consente in modo facile e veloce di ridurre germi e batteri e quindi sanificare a fondo tutti gli accessori. Il mercato ne offre di ogni tipo e ogni costo, per questo è utile valutare le caratteristiche per poterlo scegliere.

I neonati hanno bisogno di cure e attenzioni, queste riguardano anche la scelta accurata degli accessori per il loro benessere. Oggi sembra indispensabile possedere uno sterilizzatore che di fatto in pochi minuti permette di pulire a fondo ogni elemento che viene posizionato all’interno.

Sterilizzatore neonato
Foto Canva

Vanno considerati capienza, funzionamento, tecnologia ma anche quelle che sono le proprie necessità. Come scegliere quindi quello giusto?

Sterilizzatore neonato: come scegliere quello giusto

Per scegliere lo sterilizzatore per neonati bisogna valutare le tipologie disponibili, esistono quelli che lavorano a caldo o a freddo. I primi utilizzano il vapore, quindi sono totalmente naturali, i secondi invece impiegano degli igienizzanti chimici. Entrambe richiedono un funzionamento ad acqua e possono essere destinati o all’utilizzo elettrico oppure nel microonde.

Sterilizzatore Neonato Avent
Foto Amazon

Le dimensioni sono variabili e vanno dai venti centimetri in poi, quindi per biberon, ciucci (scopri come scegliere quello giusto qui), tiralatte. La struttura è determinante, ci sono quelli componibili perfetti per chi vuole sterilizzare di tutto un po’, con parti che si aggiungono all’occorrenza e poi ci sono quelli con un vano unico che sono più capienti ma non hanno scomparti. Per valutare lo sterilizzatore da neonato occorre anche soffermarsi sulla potenza, più infatti è elevata meno sarà il tempo necessario per la detersione dei prodotti. In generale, uno sterilizzatore efficace impiega circa 5 minuti per una pulizia approfondita completa.

Non tutti gli sterilizzatori hanno però delle funzionalità aggiuntive come la possibilità di asciugare i prodotti posti all’interno oppure l’autospegnimento. Maggiore è il costo e più dotazioni saranno incluse. Alcuni sono in grado di riscaldare anche il latte, altri possono avere un sistema altamente tecnologico oppure essere molto semplici con comandi diretti.

Uno sterilizzatore automatico ha un costo di circa 50/70 euro, un esempio valido è quello della Philips con struttura componibile, vapore elettrico, ciclo totale in soli sei minuti, spegnimento automatico e pinze per prendere i prodotti. Il modello Avent SCF284/02 ha un costo di circa settanta euro ma si trovano modelli anche leggermente più economici.

Per chi invece vuole qualcosa di più economico c’è lo sterilizzatore della Chicco che permette in soli 3 minuti di ottenere oggetti per neonati completamente sicuri e privi di germi. Funziona con il vapore e quindi va posto nel microonde. La dotazione include anche le pinze.

Sterilizzatore Neonato Chicco
Foto Amazon

Gli sterilizzatori per neonato sono un accessorio indispensabile, è fondamentale però trovare quello che offra il miglior rapporto qualità-prezzo.

Può interessarti anche